Viminale: "La Francia non vuole più i migranti da Sea Watch"

macron-sbarco in italia migranti sea watch 3.jpg

Secondo il Viminale La Francia non vuole più accogliere i migranti della Sea Watch 3, sbarcata nel porto di Catania il 31 gennaio scorso e finita poi sotto sequestro. Fonti del ministero dell’Interno fanno sapere che Parigi "prenderà solo persone che hanno bisogno di protezione e non migranti economici" e "appoggerà l'Italia per chiedere rimpatri più efficaci a partire dal Senegal. Ora ci si aspetta che Parigi dimostri con i fatti la buona volontà, per il rimpatrio al più presto di decine di senegalesi irregolari che si trovano in territorio italiano".

Le stesse fonti prendono comunque atto "che anche i francesi non vogliono clandestini". A bordo della Sea Watch 3 c'erano 47 persone. Dopo essere stati soccorsi, i migranti sono rimasti in mare per quasi due settimane, di cui sei giorni al largo di Siracusa, prima di poter toccare terra. L’accordo di sbarco prevedeva la loro redistribuzione tra 9 Paesi europei, tra cui la Francia che ora si sarebbe invece tirata indietro.

Il presunto dietro front francese sull’accoglienza dei migranti della Sea Watch 3 avviene nel bel mezzo del caso diplomatico Italia-Francia, scoppiato dopo l’incursione del vicepremier Luigi Di Maio a Parigi per incontrare alcuni esponenti del Gilet Gialli, la scorsa settimana. La Francia ieri ha richiamato il suo ambasciatore a Roma. Nelle ultime ore il portavoce del governo francese Benjamin Griveaux ha precisato che il richiamo "non è permanente" ma che "era importante dare un segnale".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO