ONU: "Preoccupa la nuova legge italiana sullʼimmigrazione". La replica di Salvini

Salvini contro global compact onu

L'ONU si dice preoccupata per la nuova legge sull’immigrazione entrata in vigore in Italia con il governo Lega-M5s. Il cosiddetto Decreto immigrazione e sicurezza, fortemente voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, secondo le Nazioni Unite estende il concetto di "pericolosità sociale" anche ai bambini. Da qui tutta la preoccupazione espressa oggi dal Comitato per i diritti dell'infanzia dell’ONU.


La legge n. 132 dell’1 dicembre 2018 "contiene misure atte a sospendere le procedure d'asilo per persone, compresi i bambini, considerate socialmente pericolose o riconosciute colpevoli di reati" sentenzia il Comitato per i diritti dell'infanzia dell’organizzazione internazionale. La risposta di Salvini non si è fatta attendere, come di consueto via social: "L'ONU è preoccupata per il Decreto Sicurezza? Io sono più preoccupato per i milioni che l'Italia regala all'ONU senza un motivo!".

Già prima dell’approvazione della norma l'ONU aveva tuonato contro il provvedimento perché la "rimozione delle misure di protezione" potenzialmente "per migliaia di migranti" e "la limitazione della loro capacità di regolarizzare la loro permanenza in Italia" avrebbe solo aumentato "la loro vulnerabilità agli attacchi e allo sfruttamento... L’esclusione porta anche a tensioni sociali e ad una maggiore insicurezza. Un approccio inclusivo" raccomandava l’Onu a novembre scorso "andrebbe quindi a beneficio non solo dei migranti, ma anche degli italiani. Le Nazioni Unite avevano infine ricordato che il governo "deve rispettare i valori sanciti dalla costituzione italiana e gli impegni internazionali sottoscritti".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO