Abruzzo, Salvini fa l'analisi del voto: "Lega e 5 Stelle hanno la maggioranza assoluta"

Il vicepremier si smarca dagli alleati del Centrodestra e fa una vera e propria sviolinata agli "amici 5 Stelle".

Matteo Salvini analisi voto in Abruzzo

Conferenza stampa bizzarra quella del ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini dopo il voto in Abruzzo. Una conferenza, a dirla tutta, più da segretario della Lega che da membro del governo, visto che all'ordine del giorno c'era il suo commento del voto di ieri. Per tutto il tempo il leader del Carroccio non ha citato nemmeno una volta il vincitore Marco Marsilio che, in contemporanea, stava tenendo una conferenza stampa a L'Aquila Giorgia Meloni, né ha avuto una parola per Fratelli d'Italia o per Forza Italia. Ha invece citato molte volte il MoVimento 5 Stelle, elogiando comunque il loro risultato, addirittura giustificando il calo rispetto alle politiche e riferendosi continuamente ai pentastellati come "amici" oltre che compagni di governo. Salvini ha anche ribadito più e più volte che dopo questo voto in Abruzzo non pretenderà rimpasti di governo.

Per quanto riguarda l'analisi del voto vera e propria, Salvini ha detto:

"Ci tengo a ringraziare gli abruzzesi per la dimostrazione di forza, coraggio e speranza. Sono felice perché l'impegno paga, la concretezza paga. Questo è il secondo dato elettorale vero dopo Trento e Bolzano. C'erano stati anche il Molise e il Friuli-Venezia Giulia, però questa è la dimostrazione che la vita reale è più forte della realtà virtuale. Oggi pomeriggio sarò a L'Aquila per fare la prima riunione di lavoro operativa. Dobbiamo mettere su la giunta il più in fretta possibile. Essere il primo partito con il 27% e alcuni comuni con percentuali commoventi fino al 63%, a Teramo e Pescara, tradizionalmente 'rossi' abbiamo avuto il 27%. È evidente che il voto si è spostato da sinistra alla Lega"

Salvini pensa già alle elezioni del 24 in Sardegna, ha detto ce sta seguendo la "legittima protesta dei pastori sardi". Ha detto che è pronto per prendere il primo aereo e garantire l'ordine pubblico da ministro dell'Interno e da cittadino per combattere per prezzi equi di latte e vino. Sul governo ha subito detto:

"Ribadisco che per quello che mi riguarda non cambia niente nell'agenda di governo, non chiediamo rimpasti né ministri"

Poi ha parlato del passaggio sull'autonomia, la legittima difesa da trasformare in legge entro marzo, l'acqua pubblica, la riforma fiscale e ha aggiunto:

"Abbiamo ben chiara in testa la tabella di marcia dei prossimi quattro anni"

E ovviamente ha dovuto rispondere alle domande sui 5 Stelle, ma ha deviato il discorso:

"Non penso che gli amici dei 5 Stelle abbiano alcunché da temere. È bizzarro vedere il PD perché è arrivato secondo. Sono tutte realtà in cui governava il PD e ora non governa più. Ma se si accontenta di perdere per me va bene, spero che festeggi nei prossimi anni numerose altre sconfitte"

Salvini ha aggiornato i dati su quota 100:

"A venerdì eravamo a 33.770. Questa è la politica dei fatti e anche in Abruzzo hanno scelto i fatti"

Poi ha fatto una battutina anche in riferimento al Festival di Sanremo, di cui ha parlato di nuovo apertamente alla fine della conferenza, dicendo di aver telefonato al vincitore Mahmood (che chiama per nome, Alessandro) essendo anche suo concittadino:

"Non abbiamo amici né in tv, né in radio, né fra le giurie. Mi tengo stretto il popolo italiano al posto delle redazioni"

Quando gli è stato chiesto se il M5S potrebbe rivalersi con l'autorizzazione a procedere Salvini ha detto:

"Sono l'indagato più tranquillo del mondo, non ho alcun timore. Chi sta leggendo le carte sta vedendo che quello che ho fatto era nell'interesse del Paese. I 5 Stelle hanno preso le stesse preferenze delle precedenti regionali. Non penso ci sia nessuno problema o cambiamento. Se riesco già oggi mi vedrò con Luigi Di Maio e Giuseppe Conte"

E ha ribadito un altro punto fondamentale:

"Non ci sarà mai una patrimoniale, una tassazione sui risparmi o sulle case"

Sulla Consob Salvini ha detto:

"Le nomine non mi appassionano, non personalizzo e quindi non entro nel merito di chi è bravo. Ci sono il Presidente del Consiglio e il ministro dell'Economia. Quello che è certo è che se c'è un istituto che ha il compito di vigilare e non lo ha fatto bene, qualcosa va cambiato, non dico necessariamente qualcuno, ma dico qualcosa. Non seguo io chi va a fare che cosa"

Gli è stato chiesto se pensa di aggiornare il contratto di governo e ha risposto:

"Non è nell'ordine del giorno, se ne parlerà più avanti. Comunque a Luigi ho mandato un messaggio e ci siamo sentiti ieri"

Quando gli è stata fatta una domanda sul Centrodestra, che pretenderebbe di governare anche a livello nazionale, Salvini ha risposto parlando invece dei 5 Stelle e sottolineando come la più larga maggioranza sia la somma tra Lega e M5S anche in Abruzzo:

"Dico il lunedì quello che ho detto venerdì: non cambia nulla nel governo e lo ribadisco. Se uno volesse fare una somma aritmetica dei voti di Lega e 5 Stelle sarebbe la maggioranza degli abruzzesi. Questo governo è l'unico in Europa che ha la maggioranza assoluta. Ormai non è solo la luna di miele dei primi 100 giorni. Fossi nei 5 Stelle non sarei preoccupato. Quello delle Europee sarà sì un dato politico, ma quello delle amministrative lo è di meno. Non ho rimpianti del passato e guardo al futuro"

A Salvini è stato fatto notare che il neo governatore Marco Marsilio ha già attaccato il ministro Danilo Toninelli sulle grandi opere, ma il vicepremier non ha colto la provocazione e ha ulteriormente difeso i 5 Stelle:

"Uno dei temi più cari ai 5 Stelle non ha ancora visto le sue evidenze, cioè il Reddito di Cittadinanza, mentre quota 100 sì, per una questione puramente tecnica. Conto che una loro storica battaglia porterà quel consenso che l'azione politica comporta. Fossi in loro non sarei preoccupato e noi come Lega non abbiamo niente altro da pretendere come sottosegretari, ministri ecc"

Ha sottolineato ancora una volta che i suoi partner di governo sono "coerenti, leali, competenti" e che Di Maio "è una persona seria e anche un amico".

In conclusione della conferenza stampa ha promesso di non esprimere più preferenze sui concorsi artistici, visto che ha portato sfortuna a Ultimo...

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO