Consigliera Pd insultata nella sede del Comune di Milano: "Maiali, andate via!"

Sumaya Abdel Quader ha denunciato l'episodio sulla sua pagina FB

MILANO - La consigliera comunale Sumaya Abdel Quader del Partito Democratico ha denunciato una grave aggressione verbale subita all'interno di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Una donna ha visto entrare la consigliera, che porta un velo per coprire i capelli, e l'ha immediatamente insultata urlandole: "maiali, maiali, andate via". Dopo la donna ha iniziato a tempestare la consigliera di domande: "perché non fai nulla per le donne in prigione ché non vogliono portare il velo?! Perché non te lo togli?! Perché non fai questo, perché non fai quello?!"

Tutte domande retoriche per 'giustificare' la sua aggressione perché, come ha riferito la consigliera, la donna ha continuato ad insultarla senza ascoltare alcuna risposta.

L'episodio ha scosso la consigliera, anche in considerazione del luogo nel quale è avvenuta l'aggressione: "Mi ha ferito e non me lo aspettavo, è successo a Palazzo Marino, la casa dei milanesi, dove ogni giorno mi impegno per tutti i cittadini, anche per lei. A questa donna vorrei far conoscere le tante battaglie che le donne di ogni paese e cultura affrontano ogni giorno. Vorrei dirle uniamoci".

Sumaya Abdel Quader ha immediatamente incassato la solidarietà del Sindaco Sala, che ha definito "inaccettabile" l'episodio: "A lei va la mia solidarietà e il mio sostegno: Milano è una città aperta e antirazzista".

Il Pd di Milano ha invece invitato tutti a non sottovalutare quanto accaduto: "Siamo arrivati al punto in cui si insultano le persone, in maniera gratuita e del tutto illegittima, usando stereotipi che una certa politica sta sdoganando in maniera pericolosa".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO