Matteo Salvini tra i "grandi scrittori" secondo l'algoritmo di Google

matteo salvini scrittore

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini è il protagonista di diversi libri, quasi tutti usciti dopo la formazione del governo Lega-M5S, e può anche vantare di averne scritto uno, quel "Secondo Matteo. Follia e coraggio per cambiare il paese" uscito nel 2016. Questo non fa di lui un grande scrittore, ma l'algoritmo di Google deve aver fatto un po' di confusione e da qualche ora, in Italia, la foto e il nome di Matteo Salvini compaiono tra i scrittori del calibro di Luigi Pirandello, Ernest Hemingway, Dante Alighieri e William Shakespeare quando di cerca "grandi scrittori" sul motore di ricerca.

Se ne sono accorti per primi i ragazzi dell'associazione culturale Tlön, che hanno condiviso su Facebook la schermata dei risultati di ricerca di Google. Ed effettivamente basta fare una prova per toccare con mano la confusione dell'algoritmo di Google, che anche ora inserisce Salvini tra quei nomi illustri. Lo stesso accade se si cerca "grandi giornalisti". Lì, insieme ad Indro Montanelli, Enzo Biagi e Ilaria Alpi c'è anche Matteo Salvini.

L'algoritmo di Google non può certo sapere che Salvini non può neanche essere considerato uno scrittore, figuriamoci un grande scrittore, ma chissà che i tanti attacchi fatti da Salvini a giornalisti e scrittori, a cominciare da Roberto Saviano, non abbia confuso un po' le acque a Google, che sempre più spesso vede accostare il nome di Matteo Salvini alla parola "scrittore".

Andate su Google e scrivete “grandi scrittori”.
Cliccate avanti tra le miniature e ridete. A qualcuno capita dopo Jane...

Posted by Tlon on Wednesday, February 13, 2019

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO