Renzi annuncia sfilza di querele: "Chiedo un sacco di soldi". Capitano Ultimo ne annuncia una contro di lui

Renzi querela travaglio e altri

Matteo Renzi annuncia querele e fa sapere che chiederà un pacco di soldi. L’ex premier spiega: "Sono passati cinque anni da quando siamo andati a palazzo Chigi e il quinto anno scadono i termini per le azioni civili, per chiedere i risarcimenti. Sono stato cinque anni buonissimo e ora, scadendo il quinto anno, il 22 febbraio faccio una diretta su Facebook e faccio l'elenco di quelli che querelo e a cui chiedo un sacco di soldi". Querele e richieste di risarcimenti: "A partire dal direttore di quel quotidiano che è andato in tv con la mia faccia sulla carta igienica (Marco Travaglio, Ndr): pagheranno caro, pagheranno tutto. Metteremo l'elenco dei risarcimenti on line" ha aggiunto Renzi.

Intanto l’ex presidente del Consiglio sta per essere a sua volta querelato da Sergio de Caprio, il Capitano Ultimo, l’uomo che catturò Totò Riina. Il colonnello dei carabinieri contesta quanto scritto da Renzi nel suo libro Un'altra strada sul caso Consip: "Leggo che Matteo Renzi nel libro Un'altra strada paventa ancora di fantomatici complotti e di azioni eversive contro di lui da parte del Capitano Ultimo e di pochi carabinieri che lavoravano all’Aise (l'ex Sismi, Ndr). Di Renzi non me ne sono occupato prima e non me ne occupo ora. Non ho mai attribuito ad altri le cause dei miei fallimenti personali e professionali. Ho dato mandato al mio avvocato di agire nelle sedi competenti contro le persone che mi attribuiscono cose che non ho mai detto e azioni che non ho mai compiuto".

Il legale di Renzi, avvocato Federico Bagattini, ha replicato così: "Attendiamo con curiosità e interesse l'annunciata querela del colonnello De Caprio nei confronti del mio assistito. Sarà un piacere verificare in aula la fondatezza delle accuse".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO