Tria alla Camera: "È prematuro parlare di una manovra bis"

rolla fatturato industria dicembre 2018

Si ipotizza da tempo la possibilità di una manovra bis per correggere il tiro dopo la discussa legge di bilancio approvata a fine dicembre scorso e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte era già intervenuto su questo, dicendosi certo che dall'Europa non sarebbe arrivata alcuna richiesta in tal senso.

Oggi, invece, è stato il Ministro dell'Economia Giovanni Tria ad intervenire brevemente sulla questione in occasione del question time alla Camera:

Parlare di eventuale manovra correttiva risulta alquanto prematuro a poco più di due mesi dal confronto con le istituzioni europee che hanno valutato positivamente la manovra di bilancio a seguito del negoziato.

Tria resta cauto, non esclude la possibilità di una manovra correttiva, ma precisa che al momento non è in discussione e non lo sarà neanche nell'immediato futuro. Qualcosa, però, potrebbe essere inserito nel prossimo documento di economia e finanza che sarà presentato, lo ha confermato lo stesso Tria, secondo i termini di legge entro il prossimo 10 aprile:

Certamente nel prossimo Def si aggiorneranno le previsioni economiche: l'aggiornamento porterà a una valutazione e alla verifica dei saldi che saranno oggetto del confronto con l'Unione europea.

Il Ministro ha spiegato che "sono state accantonate e rese indisponibili risorse per due miliardi di euro":

Qualora dal monitoraggio dell'andamento dei conti pubblici si mostrasse coerente con gli obiettivi programmatici, al netto di maggiori entrate e dismissioni, gli accantonamenti con delibera del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Economia, possono essere resi disponibili. Questi margini di riserva appaino più che sufficienti.

La speranza di Tria, e non solo, è che l'economia italiana crescerà più di quanto previsto, anche se a pensarla così sono davvero in pochi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO