Tusk: "la Brexit va rinviata". La May, invece, non è d'accordo

Il Presidente del Consiglio europeo torna a proporre di rinviare la Brexit

Il Presidente del Consiglio europeo, il polacco Donald Tusk, è tornato a proporre un rinvio della scadenza per la Brexit, fissata per il 29 marzo prossimo. Per Tusk quella del rinvio "sarebbe una soluzione razionale" tenuta in considerazione "la situazione nella quale ci troviamo". Tusk ha rilanciato la sua proposta nel corso di una conferenza stampa a Sharm el Sheikh, in Egitto, dove si trova per un incontro tra UE e Lega araba.

La proposta di Tusk non è però stata accolta da Theresa May, che insiste nel voler raggiungere un accordo entro il 29 marzo prossimo perché "ogni rinvio è un rinvio che non risolve il problema". Per la May un accordo entro la data stabilita è possibile: "Stiamo lavorando su ciò che il Parlamento ci ha chiesto, affrontare il problema del backstop e il voto decisivo sul suo accordo si terrà entro il 12 marzo".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO