Grillo: "Salvini è leale e furbo, sfrutta le piazze. Noi forse non siamo all'altezza"

Le parole del comico durante un suo show a Catania.

Beppe Grillo parla di Matteo Salvini

Beppe Grillo ieri sera si è esibito con il suo show "Insomnia (Ora dormo!" Al teatro Metropolitan di Catania e durante il suo monologo ha affrontato anche temi politici, dicendo:

"Abbiamo cambiato il modo di fare politica. I partiti non ci sono più. Si stanno disintegrando, li abbiamo cancellati"

Ha parlato anche di Matteo Salvini, del quale ha detto:

"L'ho incontrato una volta in aeroporto: 'C'è mia mamma al telefono è una sua fan' e me la passa e io le ho detto 'Come mai non ha preso la pillola?' È uno leale ed è furbo perché sfrutta le piazze come facevamo noi. Però la Lega quello che stiamo facendo non lo sa. Stiamo cercando di fare capire alcune cose a questi giovani della Lega che non sono poi così coglioni..."

Grillo inoltre ha commentato le recenti elezioni in Sardegna:

"Perché non c'è la mafia in Sardegna? Perché tre sardi hanno tre opinioni diverse sulla mafia. Sono gli effetti che vediamo di una politica da 20 anni sbagliata. Perché prima si pensa alla pecora e poi ai pastori. È un'autonomia che non ha più senso. La democrazia e la politica si stanno decentrando, ma non sanno cosa succede nella periferia. Forse non siamo all'altezza, forse siamo principianti come dicono. Il MoVimento è nato per dare uno strumento ai cittadini anche con Russeau"

Un altro tema è l'avversario PD:

"Perché muore il PD? Perché non ha narrazione: è noioso, è barboso. Ha messo questo Martina che sembra il maggiordomo della Famiglia Addams. Non c'è ironia. Se c'è l'ironia fermi tutti: se fermi l'ironia sei già morto..."

Grillo ha fatto anche una battuta sulla comunicazione in TV:

"Ogni mattina inquadrano i giornali e ti cerchiano in giallo quello che vogliono tu legga"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO