Primarie PD, Renzi vota in Vespa: "Il palloncino grillino si è sgonfiato"

"Forse in questo Paese più che chiudere i porti bisognerebbe aprire le biblioteche, i teatri, i musei e le scuole".

Matteo Renzi voto Primarie Pd 2 marzo 2019

Matteo Renzi, ex segretario del PD, questo mattina è andato in vespa a votare alla Leopoldina a Firenze, colui che sarà il suo vero e proprio successore, visto che, dopo le sue dimissioni, Maurizio Martina è stato solamente il reggente, non essendo stato eletto. Le primarie del PD di oggi servono proprio a questo, a dare al partito un nuovo segretario regolarmente scelto dagli elettori, iscritti e non solo. L'ex Premier ha pubblicato su Facebook la foto che vedete qui in alto e ha scritto:

"Sono stato a votare alle Primarie Pd. Un grande festival della democrazia. Una bella giornata per chi crede nella politica"

Non c'è stato un vero endorsement da parte sua, e i vari "renziani" si sono divisi tra i tre candidati, come lo stesso Renzi ha spiegato oggi ai giornalisti che lo aspettavano al seggio:

"Io penso che sia il tempo di festeggiare la festa della democrazia, che oggi vede migliaia di volontari organizzare dei seggi, dei gazebo. Finché c'è un partito che fa questo lavoro, finché c'è un partito che riesce a mobilitare meravigliose energie credo che sia un fatto positivo. Mi piacerebbe che lo facessero anche gli altri. Quanto al dibattito di questi mesi, io penso che si debba fare un grande in bocca al lupo ai tre candidati, Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti, per la sfida molto leale che hanno fatto. Penso che sia importante che chiunque vinca le primarie il giorno dopo non subisca il trattamento che abbiamo subito noi, che abbiamo vinto per due volte le primarie con il 70% e per due volte abbiamo avuto contro il fuoco amico. Noi ci impegniamo in questa direzione e per questo motivo io non ho voluto fare nessuna corrente al punto che i vari esponenti che in questi anni sono stati insieme a me si sono divisi su tutte e tre le mozioni, qualcuno ha preferito uno, qualcuno ha preferito un altro. Penso che sia il segno di uno che non vuole fare le correnti, ma vuole fare una battaglia educativa e culturale. Vengo da un giro in Italia pazzesco, continuerò a farlo per presentare il libro. Ci sono migliaia di persone, il libro è molto dibattuto e discusso e molto venduto, quindi il mio compito è quello di dare una mano al PD, faccio parte del PD da iscritto e da parlamentare, e dall'altro lato fare una grande battaglia educativa e culturale per non lasciare il Paese a questi che stanno inginocchiando l'economia e distruggendo i valori"

E a proposito di valori, a Renzi è stato chiesto che cosa ne pensa della manifestazione che si è svolta ieri a Milano, People - Prima le persone, e lui ha risposto:

"È una piazza che chiede valori, diritti, che credo rappresenti il segno di un Paese che ha rapidamente superato la fase del grillismo. Io penso che il grillismo si sia sgonfiato, il palloncino grillino si è sgonfiato, non soltanto alle elezioni regionali, ma nella credibilità di quella classe dirigente che un anno fa rappresentava la speranza, il futuro, e che oggi paradossalmente è già il segno di un fallimento, hanno cambiato idea su tutto e non stanno cambiando l'Italia. Ma penso che quella piazza sia anche un segnale a Salvini, alla Lega. Noi in questi anni abbiamo fatto la riforma del terzo settore, la legge sul dopo di noi, la riforma della legge sulla cooperazione internazionale, la legge sull'autismo, la legge contro il caporalato, la legge sullo spreco alimentare, abbiamo fatto leggi sui diritti civili per consentire a tutti di avere più diritti, e quella piazza, la piazza di ieri, è una piazza che dice esattamente questo, cioè che non si può mandare un bambino, perché è di colore, di fronte alla cattedra e insultarlo da parte di un maestro, che non si può insultare Emma Marrone perché dice una frase banale come 'aprite i porti'. Forse in questo Paese più che chiudere i porti bisognerebbe aprire le biblioteche, aprire i teatri, aprire i musei e aprire le scuole"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO