Primarie PD, Martina: "L'unità dei democratici è fondamentale per essere alternativi a questa destra"

"So che lo spazio all'alternativa alla destra è più grande di quello che si vede e oggi si vedrà".

Primarie PD Maurizio Martina al seggio di Bergamo

Maurizio Martina è l'unico dei candidati alle Primarie PD che non vota a Roma, ma a Bergamo e oggi si è recato al suo seggio intorno alle 11 e ha chiesto agli scrutatori come stesse andando, ottenendo una risposta positiva. Si è anche fermato a parlare con i giornalisti, ai quali ha detto:

"Un grande grazie a tutti i volontarie e a tutte le volontarie che in tutto il Paese oggi ci danno una mano a concretizzare questa straordinaria giornata di democrazia e di partecipazione. Sono emozionato perché penso che quando migliaia e migliaia di persone partecipano insieme a una giornata come questa c'è solo da dire grazie ai tanti elettori che si mobiliteranno. Serve una riscossa democratica e penso che oggi questa riscossa possa partire. Per me l'imperativo dell'unità è una questione fondamentale per noi. Noi possiamo essere l'alternativa a questa destra pericolosa che sta governando il Paese rimanendo uniti e aprendoci. Quindi continuerò a insistere oltre alla giornata di oggi perché l'unità dei democratici sia la questione fondamentale da affrontare per essere alternativi a questa destra"

Quando gli è stato chiesto se fosse stupito per la grande affluenza, Martina ha commentato:

"Ho sempre detto che i nostri elettori avrebbero stupito tutti i commentatori con una partecipazione massiccia e quindi non sono stupito di quello che sta accadendo perché avendo girato in lungo e in largo l'Italia in questi mesi so che lo spazio all'alternativa alla destra è più grande di quello che si vede e oggi si vedrà"

In Italia si vota fino alle ore 20, ma dall'estero sono arrivati alcuni responsi. Martina è arrivato secondo in Australia con 86 preferenze (35,5%) dietro a Nicola Zingaretti che ne ha avute 156 (64,4%), ma ha vinto in Brasile dove ha ottenuto il 50,5% dei consensi, di poco davanti a Zingaretti che ha ottenuto il 46,9%, mentre Roberto Giachetti si è fermato solo al 2,6%. Intanto, proprio il Comitato di Zingaretti, fa sapere che il trend dell'affluenza fa pensare che entro la giornata sarà superato il milione e mezzo di votanti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO