Zingaretti: "Se crisi di governo, subito al voto. L'Italia sta pagando un prezzo enorme"

"La maggioranza parlamentare non è unita su nulla".

Nicola Zingaretti su possibile crisi di governo

Le reazioni degli esponenti del PD non hanno tardato ad arrivare nella giornata di oggi che si è contraddistinta per le dichiarazioni di Luigi Di Maio su una possibile crisi di governo che, per il M5S, sarebbe già iniziata, mentre per Matteo Salvini non è ancora aperta.

Il segretario dei Dem Nicola Zingaretti, a chi gli chiedeva se è il caso di tornare alle elezioni in caso di crisi di governo ha risposto di sì e ha detto:

"C'è una maggioranza parlamentare che non è unita su nulla e l'Italia sta pagando un prezzo enorme"

E Francesco Boccia ha parlato di un governo moribondo su cui c'è un "accanimento terapeutico" ed è d'accordo con Zingaretti sull'idea di tornare al voto.

Il Pd, però, intanto è alle prese con la preparazione alle elezioni Europee e quelle amministrative di aprile in Sicilia e di maggio in 4mila comuni e in Piemonte. Zingaretti incontrerà altri partiti, prima di tutto +Europa di Emma Bonino martedì prossimo, per cominciare a pensare alle alleanze.

Su questo punto Carlo Calenda fa pressing e chiede:

"Si avvicinano le elezioni nazionali, quelle europee sono dietro l'angolo. Umile suggerimento: facciamo subito un incontro per decidere insieme come presentarci? Lunedì?"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO