Tav, Centinaio: "Non credo che il governo sia a rischio"

Gian Marco Centinaio

Crisi di governo sì o crisi di governo no? I due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio si stanno rispondendo a distanza a suon di dichiarazioni, col leader della Lega che ha preferito passare il fine settimana lontano da Roma nonostante la necessità di arrivare quanto prima ad un accordo. A frenare le voci di crisi, dopo lo stesso Salvini, ci ha pensato oggi il Ministro dell'Agricoltura Gian Marco Centinaio, intervenuto a TgCom24:

Penso che il governo non sia a rischio. Stiamo andando bene con vari progetti e non penso che la Tav possa mettere in crisi un governo. Ormai per gli italiani questa cosa della TAV sembra la diatriba su Mazzola e Rivera o su Coppi e Bartali.

Il leghista ha approfittato dell'occasione per ribadire che l'Italia non ha soltanto il problema della TAV da risolvere, ma necessità più che mai di nuove infrastrutture. Un punto su cui Lega e M5S si trovano d'accordo:

Abbiamo bisogno di porti e aeroporti all'altezza del nostro paese e abbiamo bisogno dell'alta velocità. Io da ministro dell'agricoltura e del turismo devo trasportare il più velocemente possibile e in modo efficiente, merci e persone. Quindi non entro nella questione della TAV, ma entro nei dibattiti di quegli amministratori che vogliono andare avanti con le infrastrutture perché l'Italia ne ha bisogno.

La posizione di Centinaio ricalca quella del leader della Lega Matteo Salvini, che nel giorno del suo compleanno ha preferito tacere sui continui scontri con Luigi Di Maio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO