Di Battista senior su FB: "Tajani anti-fascista? Faceva il saluto romano"

Il padre di Alessandro Di Battista ha parlato su FB del caso del momento

Le parole di Antonio Tajani sul fascismo fanno ancora discutere. Il Presidente del Parlamento europeo è stato duramente criticato da diversi esponenti della sinistra, così come dagli utenti dei vari social network. C'è anche chi non si è indignato per le parole di Tajani sul fascismo ("Mussolini ha fatto delle cose positive"), bensì per le giustificazioni offerte dallo stesso che ha rivendicato successivamente il suo essere "anti-fascista da sempre".

A farlo è stato Vittorio Di Battista - padre del più noto Alessandro del M5S - che non ha mai fatto mistero delle sue simpatie per Mussolini e per il fascismo.

Di Battista senior ha pubblicato uno status su Facebook con il quale ha raccontato il passato dell'attuale vicepresidente di Forza Italia che, a suo dire, da giovane la pensava in maniera decisamente diversa:

"Per una volta che Antonio Tajani ha espresso un concetto condivisibile, mio malgrado, sono costretto a smentirlo. E non smentisco le sue affermazioni nei confronti del Mussolini ante guerra, uomo di riforme innegabili, ma quando, dopo essere stato criticato dai superstiti antifascisti, il soggetto, offeso e ferito nell'onore, si dichiara 'da sempre antifascista'. E questo non è vero".

"Tajani, da qualcuno indicato come parente, non si sa come, del maresciallo Badoglio, è stato visto prosperare nei locali del Secolo d'Italia, nei corridoi della sede nazionale del MSI e, udite, udite, fare il saluto romano (mano destra chiusa, braccio teso verso l'alto con inclinazione di circa 45°) ogni volta che incrociava un noto esponente neo fascista dell'epoca, il senatore Alfredo Pazzaglia, galantuomo originario della Sardegna. Quindi, Antonio, cerca di essere serio. Facevi il saluto romano o ti proteggevi dalle botte che ti voleva rifilare quel tale Pazzaglia, galantuomo originario della Sardegna?".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO