In arrivo 8.200 nuove auto blu. Di Maio: "Avvio Indagine". Quando il M5s voleva l’eliminazione totale

di maio auto blu

In arrivo oltre 8.000 nuove auto blu e grigie. Il governo Conte rinnova il parco auto della pubblica amministrazione per una spesa prevista di 168 milioni di euro, evidentemente indispensabile.

Più in dettaglio sarebbero 380 le nuove auto blu in arrivo, per 48 milioni di spesa prevista, e 7.900 quelle grigie, per un costo di quasi 120 milioni, secondo i bandi della Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione. In tutto fanno 8.280 nuove auto blu e grigie e quasi 170 milioni di euro di spesa.

I bandi riguardano il noleggio a lungo termine di 7.900 auto grigie, espressione con cui si indicano in genere quelle con cilindrata fino a 1600 cc e senza conducente, e l'acquisto di 380 auto blu, quelle con autista e cilindrata superiore a 1600 cc.

Nel primo caso i termini per le offerte scadevano il 25 marzo scorso, spiega Il Mattino, mentre la procedura per comprare le nuove auto blu dovrebbe chiudersi entro ottobre 2019. Ora le offerte per il noleggio verranno esaminate dalla commissione giudicatrice mentre per l’acquisto delle auto blu c’è un bando a parte, per una spesa totale di 48.550.350 euro.

E pensare che c’è stato un tempo in cui il M5s chiedeva l’eliminazione totale delle auto blu, quando era all’opposizione, lanciando la battaglia per il "divieto di acquisto e leasing" e scagliandosi contro il governo Renzi che numeri alla mano le auto blu le ha tagliate davvero, imponendo il limite di massimo 5 per le amministrazioni centrali. Dalle oltre 54mila auto blu del 2014 oggi se ne contano poco più di 29mila.

Di Maio: "Verifiche, se è vero blocco tutto"

La notizia del rinnovo del parco auto della pubblica amministrazione ha fatto saltare sulla sedia Luigi Di Maio: "In qualità di vicepremier, avvierò subito un'indagine interna ai ministeri per capire se questi bandi si stanno avviando in automatico, perché il nostro obiettivo è ridurre le auto blu".

Il vicepremier dunque dice che non ne sapeva nulla. "Ringrazio il giornalista che ha fatto l'inchiesta, fermo restando che verificheremo se è vero. E se sarà vero si bloccherà tutta sta roba qui. Perché il nostro obiettivo è ridurre il numero di auto blu. Abbiamo iniziato con delle direttive che abbiamo fatto sulle scorte e lo faremo sempre di più anche con le auto usate sia per le scorte sia per le auto di servizio. Su questo continueremo ad andare avanti avanti: ridurre le auto blu e una serie di privilegi" ha concluso Di Maio ospite di Rtl 102.5.

Le precisazioni della Consip

La Consip interviene sulla questione del noleggio e dell’acquisto di nuove auto blu e grigie, entrando nei dettagli delle convenzioni e spiegando che non è la centrale acquisti della pubblica amministrazione ma sono le singole amministrazioni centrali o periferiche che, in base al fabbisogno, acquistano o noleggiano:

In merito a recenti articoli di stampa riguardo alle gare Consip per le auto della PA, Consip intende precisare alcuni aspetti relativi a tali iniziative:

• la disponibilità di una convenzione Consip, è il risultato finale di un processo strutturato e sottoposto a molteplici momenti di controllo e condivisione. In particolar modo, la fase di “analisi dei fabbisogni” – effettuata ricorrendo a banche dati pubbliche, questionari rivolti alle PA, analisi ed elaborazioni di mercato – serve a dimensionare le iniziative stesse in relazione alla domanda potenziale.

• l’obiettivo di Consip è quello di rendere disponibile la migliore soluzione di acquisto in termini di prezzo e qualità, nel momento in cui si manifesta la domanda effettiva. Questo vuol dire che la programmazione delle gare è organizzata per garantire la continuità dell’offerta alle amministrazioni pubbliche.

• attraverso lo strumento della “convenzione” non è Consip ad acquistare o noleggiare ma sono le singole amministrazioni – in base ai loro fabbisogni – ad emettere gli ordini di acquisto verso i fornitori selezionati da Consip.

Inoltre, con specifico riferimento alle convenzioni oggetto dei suddetti articoli, si tratta:

• nel caso della convenzione “noleggio autoveicoli ed. 14”, di autovetture operative destinate ai servizi di base delle amministrazioni (es. per le Asl le vetture di trasporto farmaci, per la Polizia municipale le vetture di servizio stradale).

• nel caso della convenzione “acquisto auto protette ed. 3”, di autovetture blindate destinate alla tutela di soggetti istituzionali nel caso di rischio di incolumità (es. magistratura sotto scorta).

Su tali tipologie di acquisto i risultati dell’azione Consip, valorizzando la aggregazione della domanda, si misurano in riduzioni di prezzo per le amministrazioni tra il 40-60%, in garanzia di qualità del prodotto/servizio e di attenzione all’ambiente.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO