Torino, alla sindaca Appendino è arrivato un pacco bomba: "Non mi faccio intimidire"

Le minacce che da mesi la sindaca di Torino Chiara Appendino subisce oggi hanno raggiunto il loro apice con l'invio di un pacco bomba. A Palazzo Civico è stata infatti consegnata una busta contenente polvere esplosiva e un innesco: sarebbe certamente esplosa se fosse stata aperta.

Ma il pacco ha ovviamente insospettito i funzionari e così è stato sottoposto all'esame della macchina radiolina che ne ha svelato il contenuto. Si tratta di un ordigno molto simile ad analoghi ordigni di matrice anarchica che negli anni scorsi sono stati inviati a diverse persone.

Proprio da una minaccia simile era partita l'inchiesta che ai primi di febbraio ha portato allo sgombero di un centro sociale anarchico chiamato Asilo. La busta ora è stata messa in sicurezza e sono stati chiamati gli artificieri per disinnescarla. Intanto è stato sospeso il Consiglio comunale e rimandato a un altro giorno, mentre in Comune è arrivato il questore Francesco Messina.

Chiara Appendino è da un mese sotto scorta perché ha ricevuto diverse minacce. Sabato scorso c'è stata una manifestazione di protesta per lo sgombero dell'Asilo ed erano comparse scritte contro di lei sui muri del cimitero: "Appendino la scorta non ti basta", "Spara Sparagna appendi Appendino", "Appendino Carogna".

La busta esplosiva è stata spedita da fuori Torino, quasi certamente prima della manifestazione di sabato scorso.

Alla sindaca Appendino è subito arrivato un messaggio di solidarietà da parte del Premier Giuseppe Conte:

"Esprimo piena solidarietà alla sindaca di Torino Chiara Appendino, vittima di un gravissimo atto intimidatorio. L’intero governo è al suo fianco. Lo Stato non permetterà che minacce del genere le impediscano di esercitare appieno il suo ruolo"

La reazione del Sindaco: "Più determinata di prima"

"Se qualcuno pensa di intimidirmi si sbaglia di grosso: avanti, più determinata di prima" ha commentato la sindaca Chiara Appendino. Anche Virginia Raggi su Twitter ha voluto manifestarle tutta la sua solidarietà: "Ti sono vicina insieme a tutta Roma. Andate avanti a testa alta e con coraggio. C’è ancora tanto da fare. Non abbassiamo lo sguardo". Secondo gli investigatori la matrice dell’intimidazione sarebbe anarco-insurrezionalista.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO