Il papà di Luigi Di Maio abbatte le strutture abusive

di maio strutture abusive

Antonio Di Maio, padre del vicepremier Luigi, ha abbattuto a proprie spese i tre manufatti abusivi presenti su un terreno in comproprietà con la sorella in località Mariglianella (Napoli): lo riferisce l’Ansa. A gennaio scorso il comune guidato dal sindaco Felice Di Maiolo aveva emesso ordinanza di abbattimento relativa ai tre manufatti, dando ai proprietari 90 giorni di tempo per l’esecuzione dei lavori necessari. L’ufficio tecnico dello stesso comune, tra l’altro, aveva rigettato le controdeduzioni di Antonio Di Maio, confermando che solo uno dei quattro manufatti presenti nel terreno fosse antecedente al 1967, ovvero l’anno in cui entrò in vigore la legge sull’edilizia. Insomma, tre su quattro manufatti erano da abbattere.

Il caso era divenuto di dominio pubblico grazie ad un servizio della trasmissione TV Le Iene, in seguito al quale il papà del ministro Di Maio aveva ammesso l’abuso edilizio di una struttura che un tempo era una stalla, ma poi è diventata abitabile. Dopo l’ordinanza del comune, i proprietari dei manufatti avrebbero potuto presentare ricorso al Tar, ma nei giorni scorsi il signor Di Maio ha preferito abbattere direttamente le strutture ritenute abusive.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO