Lupi in Trentino: il Viminale ne autorizza l'abbattimento - VIDEO

Il Ministero dell'Interno ha diffuso una circolare che autorizza l'abbattimento dei lupi nelle province di Trento e Bolzano, "a condizione che sia stata verificata l'assenza di altre soluzioni praticabili". La circolare, firmata dal capo di gabinetto di Matteo Salvini, Matteo Piantedosi, e inviata ai prefetti delle due province del Trentino-Alto Adige, parla di un'emergenza lupi:

In alcune aree del territorio nazionale si è registrato un aumento della presenza di lupi che, avvicinandosi in branco agli abitati, provocano allarme nella popolazione ovvero causano importanti danni economici agli allevatori, attaccando ovini, caprini e talvolta bovini nelle zone di pascolo e di ricovero.

Per questo, sempre secondo la circolare che di fatto ha avuto l'autorizzazione di Matteo Salvini, si ha l'esigenza di "adottare interventi di carattere preventivo ai fini della tutela della pubblica incolumità e della salvaguardia delle attività tradizionalmente legate alla montagna, all'agricoltura e alla zootecnia". In assenza di altre soluzioni, però, si autorizzerebbe anche l'abbattimento degli animali, tutelati in territorio italiano dalla legge 357 del 1997.

La posizione del Ministero dell'Interno si allinea quindi a quella del Presidente della Provincia Autonoma di Trento, il leghista Maurizio Fugatti, dichiaratamente a favore dell'abbattimento dei lupi. Fugatti, dopo la circolare, ha spiegato via Facebook:

Quando c'è un esemplare che minaccia l'uomo bisogna intervenire in modo risoluto. In Trentino esiste un problema sicurezza collegato alla presenza dei lupi e per questo motivo la giunta ha chiesto al prefetto e alle forze dell'ordine di aiutarci. Le indicazioni del Viminale rispecchiano in pieno il lavoro fatto finora nella nostra provincia.

Quando c'è un esemplare che minaccia l'uomo bisogna intervenire in modo risoluto. In Trentino esiste un problema...

Posted by Maurizio Fugatti on Friday, April 12, 2019

Eppure solo pochi giorni fa, il 2 aprile, il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa aveva diffuso il Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia e sottolineato che "Nessun abbattimento sarà ammesso, in discontinuità con il precedente piano preparato. Il piano prevede la tutela del lupo e azioni per prevenire i danni.

Non siamo sordi alle esigenze dei territori nei territori, anche in ambiti molto ristretti, come alcune vallate alpine o appenniniche, e ci sono ben 22 azioni di mitigazione e di convivenza con i lupi. Azioni da implementare specificamente nei territori, per ascoltare ed essere vicini alle esigenze di allevatori e cittadini.
Il Ministero affianca gli enti territoriali per monitorare, gestire, aiutare. Chiediamo alle Regioni di lavorare insieme per rendere questo piano concreto e applicato.

LA COESISTENZA COL LUPO È POSSIBILE!

È il filo conduttore del piano lupo che, dopo mesi di incontri con regioni, enti,...

Posted by Sergio Costa on Tuesday, April 2, 2019

L'Ente Nazionale Protezione Animali ha prontamente tuonato contro la circolare del Ministero dell'Interno, che va a cozzare col piano approvato dal Ministero dell'Ambiente, e chiede spiegazioni a Matteo Salvini: "Quali criteri scientifici devono essere utilizzati per definire un lupo come 'problematico' o 'pericoloso' visto che, tra l’altro, l’Italia non registra aggressioni da parte di lupi da almeno duecento anni"?

I lupi non rappresentano emergenza di ordine pubblico – nel 2018, dice Eurac Reserach, in Trentino ci sono state 65 predazioni con 76.5000 euro di indennizzo – sono invece un preziosissimo equilibratore biologico perché con la loro attività predatoria mantengono in equilibrio le popolazioni degli altri selvatici. Dunque, non c’è nessuna emergenza se non quella creata ad arte per guadagnare qualche voto in più alle prossime elezioni.

In attesa di una presa di posizione da parte del Ministero dell'Ambiente o dagli altri vertici del governo di Giuseppe Conte, Salvini escluso ovviamente, l'ENPA anticipa che "se anche un solo esemplare dovesse essere ucciso, il nostro ufficio legale è pronto a intervenire con esposti e denunce".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO