Conte: "Presto deciderò su Siri. Salvini premier? Non ora"

conte siri intervista corsera

Sul caso Siri, il sottosegretario ai Trasporti raggiunto da un avviso di garanzia, irrompe Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio ha rilasciato oggi un’intervista al Corriere della Sera nel corso della quale ha allontanato per ora i fantasmi di una caduta del governo. Conte tende per ora a sminuire la vicenda, anche se il vicepremier Luigi Di Maio abbia chiesto espressamente le dimissioni di Siri, scatenando la risposta piccata di Matteo Salvini.

"Questo è un governo del cambiamento - ribadisce Conte - . E ho sempre cercato di rimarcare che non si tratta di una formula vuota, ma di una manifestazione programmatica per ridurre la sfiducia e il distacco dei cittadini dalle istituzioni. Siamo di fronte a un semplice avviso di garanzia, per accuse delle quali, al momento, so quanto sanno tutti".

Conte: "Salvini premier? Dovrà aspettare"

Il presidente del Consiglio si riserva di prendere una decisione solo dopo aver parlato in prima persona con il sottosegretario, anche se il ministro Toninelli gli ha già revocato le deleghe. La maggioranza continua a litigare tanto e secondo molti osservatori si avvicinerebbe il giorno in cui Salvini staccherà la spina per far fruttare il vantaggio accumulato in questi mesi tornando al governo con il centrodestra e senza il Movimento 5 Stelle.

"Il governo vivrà, non sopravviverà - replica l’inquilino di Palazzo Chigi - . Se dovesse solo vivacchiare, dovremmo tutti trarne le necessarie conseguenze, io per primo. Salvini ha una vita davanti a sé per fare il premier, se e quando si creeranno le condizioni. Non in questa legislatura, che verrà portata a termine".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO