Salvini: "Sono 90mila gli stranieri irregolari". M5S: "Nel contratto di Governo scrisse 500mila"

Nuovo argomento di scontro tra i cosiddetti "alleati di Governo"

Come se non bastassero i casi Siri e Raggi, si è aperto un nuovo fronte di scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle. Salvini ha tenuto una conferenza stampa su sicurezza, terrorismo, estremismo islamico e immigrazione. In questa sede ha replicato alla lettera inviata da Luigi Di Maio al Premier Conte nella giornata di martedì, con la quale il leader pentastellato - allo scopo di pungolare l'altro vicepremier - chiedeva di convocare un vertice di Governo per affrontare il tema dei rimpatri, teoricamente molto caro allo stesso Salvini.

In campagna elettorale Salvini promise la qualsiasi parlando di "invasione di immigrati clandestini", garantendo 500mila rimpatri di stranieri irregolari con lui al Governo. La scorsa estate perfino Giorgetti smentì quella promessa, dicendo apertamente che il suo leader l'aveva sparata un po' grossa. Il tema sembrava accantonato, ma è tornato prepotentemente di moda per via di questa stucchevole gara tra i due partiti di Governo, sempre alla ricerca di mancanze e incoerenze degli avversari-alleati.

Una notizia, però, Salvini l'ha regalata: i rimpatri non rappresentano più un'urgenza perché non esiste l'emergenza da lui stesso sbandierata. Lo stesso Salvini, infatti, ha ammesso che "dal combinato dei dati degli ultimi 4 anni e mezzo, emerge che in Italia si ha una clandestinità di 90mila soggetti massimo, essendo pessimisti. Il numero di irregolari che si stima siano presenti sul nostro territorio è molto più basso anche rispetto a quanto potessi presumere".

Il Movimento 5 Stelle ha subito colto la palla al balzo: "Sorprendono le parole del ministro visto che fu proprio lui a scrivere nel contratto di governo il numero di 500mila irregolari. Su quella cifra, sottolinea il M5S il contratto di governo aveva incentrato la politica dei rimpatri, considerata 'indifferibile e prioritaria'. Il numero di 500mila irregolari è il numero reale confermato da molte organizzazioni. Non capiamo il senso di dover anche smentire ciò che è riportato nel contratto di governo, forse perché sui rimpatri non è ancora stato fatto nulla?".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO