Province, Salvini: "I 5 Stelle si mettano d'accordo con se stessi"

"Altri viceministri dei 5 Stelle stanno lavorando per dare forza alle Province".

Matteo Salvini anche in questa domenica di elezioni in Sicilia continua il suo tour elettorale, che nel frattempo, da un paio di giorni, si è spostato al Nord. Una delle ultime tappe è stata Cantù e da lì ha colto l'occasione per tornare sul tema più caldo delle ultime ore, la discussione in seno al governo sulle Province, ribadendo la sua posizione che è contraria a quella del MoVimento 5 Stelle. Salvini, in particolare, ha detto:

"Se Luigi Di Maio mi spiega chi sistema le scuole e le strade andiamo d'amore e d'accordo. Poi i Cinque Stelle si mettano d'accordo con se stessi, perché altri viceministri dei 5 Stelle stanno lavorando per dare forza alle province"

I viceministri cui Salvini fa riferimento è una, in particolare, Laura Castelli, che è a lavoro al ministero dell'Economia per una riforma degli enti locali. Ma il vicepremier leghista ha insistito dicendo che quella sulle Province è "l'ennesima situazione in cui i 5 Stelle devono decidere tra sì, no e forse".

Ma non basta, perché un altro terreno di scontro potrebbe essere quello sulle autonomie regionali, una riforma su cui c'è il timore da parte dei 5 Stelle che le regioni del Sud possano uscirne penalizzate. Su questo punto Salvini ha detto:

"Non vorrei che qualcuno usasse il Parlamento per perdere mesi o anni su una riforma che è urgente. Conto che a brevissimo il Consiglio dei ministri approvi la riforma che per la Lega è già ben chiara, c'è nel contratto di governo. I grillini sia in Veneto sia in Lombardia hanno sostenuto il referendum e quindi mi auguro che non abbiano cambiato posizione"

Salvini su Province

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO