Siri: "Sono pulito, se vogliono devono cacciarmi". Oggi Conte decide?

conte decidi caso siri armando

Caso Siri, è il giorno della verità? Il premier Giuseppe Conte dopo aver incontrato lunedì sera il sottosegretario leghista indagato per corruzione, potrebbe comunicare la sua decisione nelle prossime ore. Intanto il diretto interessato parlando con il suo legale ha continuato a respingere le accuse: "Io sono pulito, se mi vogliono fuori dal governo devono cacciarmi".

Nessuna autosospensione come terza via tra dimissioni e cacciata, per uscire dall’impasse. Siri l'ha escluso categoricamente. Secondo il Corriere della Sera comunque la decisione definitiva di Conte sul caso Siri arriverà solo dopo il bilaterale di Tunisi, cui parteciperanno anche i due vice premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. L’occasione per un chiarimento definitivo.

Conte nei giorni scorsi ha precisato che avrebbe comunque deciso "in autonomia, consapevole che non sono un giudice". Siri quindi non lascerà il governo di sua volontà, come chiesto fin dal primo giorno della notizia dell’inchiesta da Di Maio, ma ha deciso di presentarsi davanti agli inquirenti per rilasciare delle "dichiarazioni spontanee". Risponderà anche alle domande dei pm?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO