Primo Maggio, Landini: "Serve un sindacato unitario" | Mattarella: "Senza lavoro cittadinanza incompiuta"

Oggi Primo Maggio 2019 i sindacati confederali si ritrovano a Bologna, a distanza di 17 anni dall’ultima volta, per celebrare la più laica delle feste. A Roma, in Piazza San Giovanni in Laterano, si terrà il tradizionale Concertone.

Al centro dell’1 maggio e della Festa del lavoro di quest’anno, il tema dei diritti e della tutela del lavoro, delle politiche sociali e del welfare, dello sviluppo e dell’Europa "scelta irrinunciabile" con una Ue che deve però cambiare, per dare prospettive "vivibili" ai giovani.

Landini lancia il sindacato unitario

Secondo il segretario generale delle Cgil Maurizio Landini oggi non esiste più motivo di divisione tra i sindacati: "Le ragioni storiche, politiche e partitiche che portarono alla divisione tra i sindacati italiani non esistono più. Oggi possiamo avviare un nuovo processo di unità tra Cgil,Cisl e Uil". Landini a la Repubblica parla di un nuovo sindacato unitario che deve nascere "dal basso, dalla partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori iscritti e non, assecondato dalle scelte dei gruppi dirigenti" per una risposta vera "alla frantumazione dei diritti"

Di Maio, ultimo 1 maggio senza salario minimo orario

E per questo Primo Maggio 2019 arriva anche il messaggio del ministro dello Sviluppo e del Lavoro Luigi Di Maio: "Spero sia l'ultimo primo maggio in cui in Italia non c'è il salario minimo orario, perché chi lavora deve avere una paga oraria che gli consenta di arrivare a fine mese. Sennò non è lavoro, è sfruttamento".

L’altra speranza del vicepremier è che "non ci sia troppa burocrazia. Se vogliamo festeggiare i lavoratori, bisogna lasciarli in pace e farli lavorare".

Torino, la polizia carica i No Tav

Al corteo per il Primo Maggio di Torino la polizia ha dovuto bloccare un gruppo di attivisti No Tav che da piazza Vittorio stava raggiungendo la testa del corteo, composta da Anpi, istituzioni e sindacati, passando dai portici di via Po. "Vergogna, fuori la Digos dal corteo" hanno urlato i No Tav. Il sindaco del capoluogo Chiara Appendino (M5s) si augura che si svolga tutto in modo pacifico" anche perché "non bisogna farlo diventare un corteo sì Tav o no Tav, non è questo il tema di oggi, ma il lavoro”.

Mattarella: ogni sforzo per l’occupazione

Nel corso delle celebrazioni per la Festa del Lavoro al Quirinale, il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha ricordato che "senza lavoro rimane incompiuto il diritto stesso di cittadinanza, la dignità dell'individuo ne rimane mortificata, la solidarietà sociale e la stessa possibilità di sviluppo della società ne rimangono compromesse". Il Presidente della Repubblica ha aggiunto che "la nostra Carta Costituzionale riconosce il lavoro come bene sociale e impone alle istituzioni" di fare ogni sforzo possibile per "ampliare le opportunità occupazionali".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO