Luigi Di Maio promette: "No all'aumento dell'Iva nel 2020"

Di Maio copia idea di Renzi su capilista donne a europee

Il governo gialloverde è riuscito a scongiurare l'aumento dell'Iva alla fine del 2018 e il vicepremier Luigi Di Maio è sicuro di riuscire a fare altrettanto anche alla fine di questo 2019. Anzi, non ne è soltanto sicuro, lo ha proprio promesso ai cittadini italiani.

Intervenuto oggi a RTL 102.5, il Ministro del Lavoro ha assicurato che il governo di Giuseppe Conte lavorerà senza sosta per evitare di far scattare l'aumento dell'IVA:

Credo che il rischio che aumenti l'Iva l'abbiamo disinnescato nel 2018 e lo faremo anche nel 2019. Questo è il nostro dovere al governo. Poi giustamente il ministro Tria dice che se non facciamo niente, aumenta l'Iva e questo lo dice anche la legge di bilancio. Il tema è che io ho promesso, nel marzo 2018, che l'Iva non sarebbe aumentata e non è aumentata. Lo prometto anche oggi e non deve aumentare. Lavoreremo per questo.

Il vicepremier, nel giorno della Festa dei lavoratori, nella stessa occasione ha anche auspicato che il 1° maggio 2019 sia l'ultimo senza il salario minimo orario, progetto a cui si sta lavorando ormai da tempo e su cui il Partito Democratico sembra aver teso la mano al Movimento 5 Stelle.

Spero sia l'ultimo primo maggio in cui in Italia non c'é il salario minimo orario, perché chi lavora deve avere una paga oraria che gli consenta di arrivare a fine mese. Sennò non è lavoro, è essere sfruttati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO