Juncker: "Berlino ama lamentarsi dellʼItalia ma anche loro violano il patto di stabilità"

juncker difende l’italia dalla Germania

Il Juncker che non ti aspetti. Il presidente uscente della Commissione europea, sempre pronto a bacchettare il nostro Paese sul rispetto delle regole Ue, difende l’Italia dalle critiche della Germania: "I tedeschi amano lamentarsi degli italiani, ma anche loro hanno violato il patto di stabilità, 18 volte, le ho contate, e continuano a farlo".

Jean-Claude Juncker ha sottolineato come sia "vero che debito e deficit sono scesi in Germania, ma la Germania non ha ancora messo sotto controllo il suo surplus (commerciale, Ndr). Ma il problema chiave per gli europei è che non ci amiamo, abbiamo perso la nostra libido collettiva" ha aggiunto il politico lussemburghese.

Dialogando con il giornale tedesco Handelsblatt, Juncker ha poi commentato così i sondaggi che prefigurano un avanzamento dei partiti sovranisti e populisti, delle destre, alle prossime elezioni europee del 23-26 maggio: "Aspettiamo e vediamo se questa alleanza si materializzerà mai".

Secondo Juncker: "I populisti di destra non trovano difficile condannare l’Ue, ma visto che nascono da movimenti nazionali è contrario alla loro natura lottare uniti per qualcosa a livello europeo". E sul fronte opposto? Anche lì: "Non sarà facile" perché: "Ci sono profonde divisioni nelle famiglie politiche europee".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO