Sicurezza, l'appello di M5S e PD a Salvini: "Pensi alla sicurezza delle persone"

cdm 23 aprile di maio assente salvini nessuna crisi

La sparatoria avvenuta ieri in strada a Napoli in cui sono rimaste ferite tre persone, inclusa una bambina di 4 anni in fin di vita, sembra aver riacceso i riflettori sull'esigenza di una vera lotta alla criminalità organizzata mentre i vertici dell'esecutivo gialloverde sono impegnati nella campagna elettorale in vista delle prossime elezioni europee.

È stata l'ex presidente della Camera Laura Boldrini a richiamare il Ministro dell'Interno ai propri doveri, dopo che lo stesso Salvini l'aveva chiamata in causa per gongolare dopo un comizio a Forlì. Lei, via Twitter, ha replicato in modo esemplare:

Invece di occuparti di me pensa alla sicurezza delle persone visto che a Napoli si spara per strada e a Viterbo un commerciante è stato ucciso a sprangate
Ti ricordo che sei il Ministro dell’Interno e in queste ore dovresti fare riunioni di lavoro, non comizi in piazza.

Nel corso della giornata anche il pentastellato Nicola Marra, presidente della commissione Antimafia, ha lanciato un appello al leader della Lega, che continua imperterrito nella sua battaglia contro i migranti come se fosse il principale problema dell'Italia:

Napoli: bimba di 4 anni con polmoni perforati per sparo in piazza. Un morto davanti una scuola tempo fa. Brutalità di camorra vigliacca. Piuttosto che terrorizzare sui migranti o visitare muri il titolare del Viminale si occupasse di contrasto alla mafia.

Anche il vicepremier Luigi Di Maio è andato all'attacco, pur senza nominare il Ministro dell'Interno - "Una cosa è certa: serve più sicurezza, servono più uomini sul terreno. Più controlli, più prevenzione, che passa anche per un forte sostegno a chi è impegnato nel sociale per salvare i ragazzi dalle famiglie di camorra e dai quartieri in difficoltà" - mentre il leader del Partito Democratico Nicola Zingaretti è stato più diretto:

Dico al ministro dell'Interno che quattro giorni fa una ragazza è stata stuprata a Viterbo, ieri un commerciante è stato ucciso a Viterbo, ieri una sparatoria nelle vie di Napoli, questa mattina ad Ostia un atro attentato dentro un negozio. Per cortesia, almeno un'ora al giorno: meno comizi e fai il ministro dell'Interno. Siamo a noi a dire che l'Italia pretende sicurezza e non leggi come la legittima difesa che sono leggi di Ponzio Pilato e dicono agli italiani 'pensateci voi a difendervi da soli'.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO