Conte: "Caso Siri si concluderà come ho annunciato"

conte siri

Giuseppe Conte non indietreggia di un centimetro sul caso Siri. Al termine di una giornata in cui non è mancata ancora una volta la tensione tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, il presidente del Consiglio ha ribadito quale sia la posizione ufficiale del governo. Armando Siri lascerà il suo incarico di sottosegretario, ma l’esecutivo proseguirà nell’esecuzione del contratto: "La sua permanenza nel governo si risolverà come ho annunciato - argomenta il premier Conte - , nel senso che tutti potranno confidare nella soluzione che ho anticipato e non credo che possa essere messo in dubbio che questa sia la strada da seguire".

"Non sono stato giudice - aggiunge Conte - ho anticipato per trasparenza il percorso che avrei seguito, l'ho portato a termine e ho annunciato quella che mi sembra la decisione più giusta, che non mi ha fatto piacere prendere, perché non è pensabile che l'azione di governo possa essere legata ad una vicenda giudiziaria. Non credo che possa essere messo in dubbio che questa è l'azione che dobbiamo perseguire"

Conte: "Puntiamo ad abbassare pressione fiscale"

Nel corso di un’intervista rilasciata a Francesco Giorgino da San Giovanni Rotondo, il presidente del Consiglio ha parlate anche di tasse:

"Ci piacerebbe tutto d'un tratto realizzare una misura omogenea di pressione fiscale molto bassa. Ragionevolmente questo non sarà possibile ottenerlo, ma la direzione - sottolinea - , la strategia d'azione è molto chiara e c'è già una commissione che sta lavorando a questo".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO