Appalti, 20 avvisi di garanzia in Calabria. Indagato anche il presidente Oliverio

Questa mattina venti persone hanno ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura di Catanzaro nell'ambito di un'inchiesta sugli appalti pubblici. Tra gli indagati c'è anche il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (PD) così come il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto (FI), la parlamentare Enza Bruno Bossio (PD), l'ex consigliere regionale Nicola Adamo (marito della Bossio, anche lui del Pd) e Luca Morrone, figlio del consigliere regionale Giuseppe Ennio Morrone (ex FI).

L'inchiesta, denominata Lande desolate, riguarda la realizzazione di alcune opere pubbliche relative alla città di Cosenza, in modo particolare la costruzione del nuovo ospedale, della metropolitana leggera di superficie e del museo di Alarico. Gli indagati sono coinvolti a vario titolo con le accuse di turbata libertà degli incanti, corruzione aggravata, traffico di influenze illecite, abuso d'ufficio e frode nelle pubbliche forniture.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO