Migranti, la nave Mare Jonio salva 30 persone: "Ci serve un porto sicuro"

La nave Mare Jonio della ong Mediterranea è alla ricerca di un porto sicuro in cui attraccare e far sbarcare i 30 migranti soccorsi in queste ultime ore a largo delle coste della Libia. A lanciare l'allarme è stata la stessa ong, che riferisce di avere a bordo anche una bambina di un anno e due donne incinte:

La Mare Jonio ha appena soccorso 30 persone da un gommone in avaria in acque internazionali, 40 miglia al largo della Libia. Abbiamo chiesto immediatamente un porto sicuro al centro di coordinamento italiano. [...] Le donne incinte sono 2. I minori, oltre la piccola di un anno, sono 4 non accompagnati, salvati dalla morte in mare e dalla guerra in Libia.

🔴🔴🔴 ATTENZIONE 🔴🔴🔴

La Mare Jonio ha appena soccorso 29 persone (1 bimba di 1 anno, 3 donne di cui una incinta) da un...

Posted by Mediterranea Saving Humans on Thursday, May 9, 2019

I 30 migranti soccorsi dalla Mare Jonio si aggiungono così ai 36 salvati oggi dalla nave Cigala Fulgosi della Marina Militare, alla quale il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha già negato la possibilità di sbarcare in Italia. Anche la Mare Jonio, quindi, dovrà prepararsi ad interminabili giornate di stallo in attesa di capire dove poter attraccare.

Al momento lo staff della Mare Jonio non ha ancora annunciato il Paese verso il quale sta facendo rotta, ma è evidente che nelle prossime ore si allontanerà della Libia - scongiurando così il rischio che i migranti tratti in salvo vengano rimandati là dove sono partiti - e si dirigerà verso l'Europa e quindi l'Italia.

Ecco la bimba di un anno salvata dalla morte in mare e dalla guerra in Libia dalla nave Mare Jonio. Questa immagine è la più grande ricompensa per chi in questi mesi ha sostenuto Mediterranea #SavingHumans ❤️

Posted by Mediterranea Saving Humans on Thursday, May 9, 2019
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO