Migranti, naufragio a 40 km da coste tunisine, molte decine di morti

Soltanto sedici i sopravvissuti salvati da pescherecci.

Migranti morti vicino a Tunisia

Una imbarcazione carica di migranti è affondata in acque internazionali, a 40 km dalla città tunisina di Sfax. Sedici persone sono state salvate da pescherecci che si trovavano nei pressi del luogo del naufragio, ma una settantina sarebbero annegati. Non è ancora noto il numero esatto delle vittime, la maggior parte delle fonti, tra cui l'agenzia di stampa tunisina Tap, parlano di 70 morti, alcune di una sessantina, perché sarebbero partiti il 75.

A confermare il naufragio è stato il portavoce del ministero della Difesa tunisino, Mohamed Zekri. La barca era partita da Zwara, in Libia, ed è affondata dopo un brevissimo tragitto. I pescherecci hanno salvato solo 16 persone che poi sono state trasferite su una motovedetta della Guardia costiera tunisina. Sono ancora in corso le operazioni di salvataggio da parte della Marina militare tunisina.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO