Guccini: "A Salvini piacciono le mie canzoni? Anche Dante è stato letto da cani e porci"

Il cantautore: "Non credo che in Italia sia tornato il fascismo, però si sente l'aria".

Francesco Guccini scherza su Matteo Salvini

Qualche giorno fa, durante una delle tante ospitate tv a Matrix, Matteo Salvini ha confessato che tra i suoi musicisti preferiti c'è Francesco Guccini. Ebbene il cantautore modenese, durante una conferenza stampa per una iniziativa a Palermo dedicatagli dal Conservatorio musicale Scarlatti, ha commentato l'uscita del vicepremier leghista e ha detto:

"Se le mie canzoni piacciono a Matteo Salvini, non ho alcuna responsabilità. Con le dovute differenze, anche Dante è stato letto da cani e porci"

Poi Guccini ha parlato anche dell'attuale situazione politica del Paese e ha detto:

"Nonostante il razzismo che fasce della popolazione manifestano, visto che i politici, per fini elettorali, percorrono il solco tracciato dalla gente, non credo che in Italia sia tornato il fascismo, però si sente l’aria"

Lo scorso febbraio Guccini aveva definito Salvini un "furbo comiziante" e aveva detto che in Italia c'è odore di regime, mentre dei 5 Stelle aveva detto che parlano come i testimoni di Geova.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO