Gianni De Michelis è morto: fu ministro dal 1980 al 1992, da Craxi ad Andreotti

Si è spento all'età di 78 anni.

Gianni De Michelis è morto

L'ex parlamentare e ministro Gianni De Michelis è morto all'età di 78 anni. Secondo fonti vicine alla sua famiglia si è spento questa notte. È stato presente sulla scena politica italiana per decenni: deputato socialista dal 1979 al 1993, poi segretario del Nuovo Psi dal 2001 al 2007, con cui è stato deputato fino al 2006, è stato anche europarlamentare fino al 2009, ma soprattutto ha ricoperto numerosi incarichi di governo.

De Michelis, infatti, è stato ministro delle Partecipazioni Statali dal 1980 al 1983 sotto le presidenze di Francesco Cossiga, Arnaldo Forlani, Giovanni Spadolini e Amintore Fanfani, poi ministro del Lavoro e della Previdenza sociale dal 1983 al 1987 con la presidenza di Bettino Craxi, in seguito vicepremier dal 1988 al 1989 sotto la presidenza di Ciriaco De Mita e infine Ministro degli Esteri dal 1989 al 1992 quando Premier era Giulio Andreotti.

Nel 2009, quando è terminato il suo incarico nel Parlamento Europeo, è diventato consulente dell'allora ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta, quando Premier era, ovviamente, Silvio Berlusconi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO