Zingaretti: "Il decreto sicurezza bis è l'ultima pagliacciata Lega-M5s"

Il Decreto Sicurezza bis è "l'ultima pagliacciata di una lite fra 5 Stelle e Lega, per farsi i dispetti". Questa l'opinione di Nicola Zingaretti sul nuovo decreto sicurezza che Matteo Salvini vorrebbe far approvare in Consiglio dei Ministri. Secondo il segretario del Pd quello di Salvini è un imbroglio ai danni degli italiani: "sicurezza è combattere la mafia non far pagare le multe alle ong, c'è un imbroglio nei nomi. Assumano più personale nelle forze dell'ordine, aprano commissariati nei quartieri difficili, si impegnino contro il grande crimine, allora si chiama decreto sicurezza".

Per Zingaretti, Salvini sta diffondendo solo "la cultura dell'odio" che "cattura un consenso istintivo ma non crea lavoro, non crea benessere, non crea nulla", motivo per il quale occorre "rilanciare l’unico progetto che può salvare questo Paese: l’Europa della crescita".

"Non farò mai il buffone e non dirò mai bugie" ha promesso il leader DEM, secondo il quale "Quello che viviamo è il teatro delle bugie, delle finte polemiche tra Di Maio e Salvini che litigano su tutto ma poi dicono ‘governeremo altri 4 anni’. Noi sappiamo che chi vota Di Maio vota Salvini per i prossimi 4 anni".

In vista delle Europee, Zingaretti si sente rinfrancato dai sondaggi: "Ci davano al 15-16%, ora ci danno al 22-23%. La crescita del Pd nei sondaggi è un bel segnale". E poi ha guardato anche oltre l'appuntamento del 26 maggio, scartando l'ipotesi di un Governo tecnico qualora dovesse rompersi l'alleanza Di Maio-Salvini: "Non credo ci siano spazi per governi tecnici. Io credo che sarebbe una ennesima perdita di tempo. Decidano gli italiani e chi ha sbagliato se ne assuma le responsabilità".

Salvini ha ribadito più volte negli ultimi giorni di voler chiudere i negozi che vendono la 'Cannabis light'. Per Zingaretti si tratta di un'iniziativa insensata: "la lotta allo spaccio va fatta alla mafia, per le strade, combattendo il traffico di droga". Sul tema di una possibile liberalizzazione, però, Zingaretti non si è sbilanciato: "Dobbiamo aprire un dibattito nel Pd con grande serenità; è un tema delicato".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO