Berlusconi: "Salvini faccia cadere il governo o sarà corresponsabile"

berlusconi salvini governo

Silvio Berlusconi torna a fare un appello a Matteo Salvini chiedendogli di staccare la spina al governo Conte. Se non abbandonerà il Movimento 5 Stelle, dichiara il leader di Forza Italia a La Stampa, il leader del Carroccio sarà "considerato corresponsabile, anche dai suoi, di tutto il male che questo governo sta facendo". L’esecutivo gialloverde, accusa l’ex presidente del Consiglio, ha promosso "provvedimenti pericolosi per la libertà e i diritti dei cittadini". Nell’ottica di tornare a governare l’Italia, invece, Berlusconi vedrebbe bene il rientro di Mario Draghi, presidente della BCE con incarico in scadenza: "Ha svolto un ottimo lavoro, potrebbe fare altrettanto in Italia".

Nel mirino di Silvio Berlusconi ci sono soprattutto i rappresentanti del Movimento 5 Stelle, che in più occasioni ha apostrofato anche con epiteti forti.

"I Cinque stelle - continua il fondatore di Forza Italia - hanno imposto tutte le loro ricette economiche. Il governo ha preso con l'Europa l'impegno ad aumentare l'Iva. Questa decisione si tradurrà in aggravi annuali per 500 euro a famiglia. Farà calare i consumi e produrrà nuova disoccupazione. In Giappone un aumento contenuto dell'Iva ha prodotto il calo di diversi punti del Pil".

Così come avveniva ai tempi della diatriba con il centrosinistra, poi, Berlusconi accusa gli avversari di voler promuovere una patrimoniale.

"L'alternativa - insiste - sarà allora una tassa patrimoniale sulle case e sui depositi in banca. Come è da sempre nei programmi dei Cinque Stelle. Quindi, di male in peggio".


Berlusconi: "Difenderò gli interessi italiani in Europa"

Quanto al futuro di Forza Italia, nonostante il calo dei consensi avvenuto negli anni, Berlusconi non è affatto preoccupato ed è sicuro che alle elezioni Europee il suo partito otterrà un buon risultato.

"lo pensavano anche delle aziende che ho fondato e tutte invece hanno continuato ad esistere e a progredire. Forza Italia si è rinnovata ad ogni elezione e il 70% dei suoi parlamentari sono di prima nomina. E' di Forza Italia la presidente del Senato, prima donna della storia eletta in quel ruolo. E' di Forza Italia il presidente del Parlamento europeo. Il sottoscritto - prosegue - è ancora validamente in campo e tutti i sondaggi mi danno la fiducia degli italiani al 25%. Gli elettori sapranno certamente fare un paragone tra Berlusconi, Di Maio e Salvini. I quali oltretutto, anche se eletti, non andranno al Parlamento europeo. A differenza loro io ci sarò. E lavorerò per difendere al meglio gli interessi dell'Italia e dell'Europa".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO