CasaPound non paga le bollette: 330mila euro di debito per lo stabile occupato a Roma

A nemmeno un chilometro da Spin Time...

Bollette Casapound

Si è parlato molto della corrente staccata a Spin Time con conseguente intervento dell'elemosiniere di Papa Francesco, Konrad Kraiewski, che ora rischia di essere denunciato, ma tutti gli occupanti sono pronti ad autodenunciarsi con lui. Ebbene a meno di un chilometro di distanza, in via Napoleone III, c'è il "famoso" stabile occupato da una quindicina d'anni da CasaPound, dove, invece, la corrente c'è eccome, nonostante le bollette non vengano pagate, tanto che il debito accumulato è ormai salito a 330mila euro.

Acea in passato ha staccato la corrente anche a loro, ma non ha risolto nulla e ora spera di entrare nei flussi finanziari di CasaPound che per ora non sembra affatto intenzionata a pagare nulla. Il palazzone dell'Esquilino in cui ha sede la formazione guidata da Gianluca Iannone non è tra i venti immobili che la prefettura vuole sgomberare al più presto, ma viene spesso citato nei discorsi sugli stabili occupati illecitamente, come esempio di occupazione da parte di rappresentanti dell'ultradestra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO