Cacciari: "Pd e M5s destinati ad allearsi. Salvini? Sta facendo errori renziani"

M5s e Pd alleati futuri, la profezia di Cacciari

Pd e M5s alleati futuri, è nei fatti, è "un destino". La pensa così Massimo Cacciari, filosofo ed ex sindaco di Venezia. "Più la Lega si rafforza e più è nelle cose. Se la Lega continua ad essere egemone nel governo, sarà inevitabile" spiega Cacciari all’Adnkronos.

Secondo Cacciari "non c'è dubbio che l'area elettorale dei 5 stelle e quella del Pd sono molto più omogenee di quella Lega-M5S" anche se il professore sembra vedere molto meglio Fico al posto Di Maio nel ruolo di pontiere: "è diverso".

Al nuovo segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, secondo cui Lega e Cinque Stelle uguali sono, Cacciari replica: "Zingaretti sa benissimo che non è così. Scusate, ma su quale linea ha vinto le primarie? Una linea di opposizione a Renzi e al no di Renzi ai 5 Stelle. Zingaretti sa che lo sbocco è quello".

Se però "la Lega prende una batosta alle europee, per ora non succede niente". Cacciari la prevede? "Forse non una batosta ma andrà peggio delle aspettative perché la gente inizia a stufarsi. Salvini sta commettendo errori, errori renziani".

Il giudizio sul ministro dell’Interno è netto: "Troppa spocchia, troppa prepotenza, ha un fatto un po' di cazzate. È gente che non sa regolarsi, non sa moderarsi. Non ha strategie. Non c'è nessuna idea su cosa fare. È tutto occasionale".

Come andrà alle imminenti elezioni europee? "Il Pd sarà sul 20 per cento e i 5 Stelle andranno un po' meglio del previsto". Cacciari non crede però che il governo subito dopo sarà a rischio: "No, non credo. Ma nei prossimi mesi, quando ci sarà la legge di Bilancio, allora ci sarà il collasso. E Zingaretti dovrà prendere una decisione. Ed allora si faranno i conti nel Pd. Zingaretti non potrà continua a stare fermo, accontentare tutti, fare il pacifista. Davanti al collasso una decisione dovrà prenderla".

Sempre oggi invece, nel quadro dello scontro elettorale permanente tra i due alleati (?) di governo, Salvini ha voluto sottolineare la strana vicinanza che lui sta già notando tra democratici e M5s: "Inizio a notare troppi accoppiamenti fra PD e 5 Stelle, troppa sintonia". Solo schermaglie o la profezia di Cacciari è più vicina alla realtà di quanto potrebbe sembrare?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO