Il Vaticano spende 3 milioni e mezzo all'anno per pagare le bollette dei poveri

I dati sono stati diffusi da Repubblica.

La Repubblica ha oggi diffuso un dato che riguarda la spesa del Vaticano per aiutare i poveri a pagare le bollette. Il quotidiano sostiene che è un dato che è "filtrato" dalla Santa Sede, ma è ovvio che non sia casuale che lo si apprenda proprio in questo periodo. Stiamo parlando di un conto che nel 2018 è stato di circa tre milioni e mezzo, e si sostiene che sia sostanzialmente simile agli anni precedenti.

Dunque oggi veniamo ad apprendere che il Vaticano spende circa tre milioni e mezzo all'anno per pagare le bollette di luce, gas, spazzatura e altre spese di gestione di case di singole persone e di intere famiglie, molte delle quali italiane. E questo avviene in tutto il Paese, non solo a Roma.

Dicevamo che non è un caso che questo dato trapeli proprio ora. Infatti due giorni fa, dopo che l'elemosiniere di Papa Francesco, il cardinale Konrad Krajewski, ha riattaccato la corrente allo stabile occupato da Spin Time, il Vaticano è stato da una parte elogiato (per lo più da sinistra) e dall'altra criticato per aver sostenuto un'azione illegale. E una delle principali critiche che sono state mosse ai cardinali è stata: "Se volete aiutare i poveri pagatele voi le bollette, invece di riattaccare la corrente e basta".

Tra coloro che ieri sera sostenevano questa tesi in televisione c'è il direttore de La Verità Maurizio Belpietro, il quale oggi il prima pagina ha un contenuto del titolo "La chiesa aiuta gli stranieri abusivi ma poi sfratta le famiglie italiane" e parla degli edifici di cui il Vaticano è in possesso.

Lo stesso ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva invitato la Chiesa a pagare le bollette degli italiani in difficoltà. Ebbene, siccome la beneficienza si fa, ma non si dice, la Chiesa finora aveva glissato, ora, visti gli attacchi, ecco che fa emergere attraverso Repubblica un dato concreto su quanto speso per aiutare i poveri.

Ovviamene ci si chiede da dove vengano tutti quei soldi che il Vaticano usa a questo scopo e la risposta è: offerte di benefattori inviate al Papa per questo specifico scopo (aiutare i poveri), elemosineria del vaticano, rendita che il dicastero ha con l'invio di benedizioni apostoliche attraverso delle pergamene.

Il Vaticano e le bollette dei poveri

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO