Inflazione in aumento ad aprile grazie ai fattori stagionali

Divario Nord-Sudinflazione aumenta ad aprile 2019 dati istat

Inflazione in aumento. Ad aprile 2019 i prezzi dei beni al consumo per tutta la collettività mostrano una crescita, al lordo dei tabacchi, dello 0,2% rispetto a marzo e dell'1,1% su base tendenziale, dal +1% del mese scorso.

Nel diffondere i dati sull’inflazione l’Istat conferma oggi la sua stima preliminare. Il leggero aumento è dovuto in particolare al calendario, a fattori stagionali, cioè alle festività pasquali e alla festa della Liberazione.

L'accelerazione dell’inflazione è imputabile soprattutto all’andamento dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti, che passano da +0,5% a +2,8%, di quelli ricreativi, culturali e per la cura della persona, che aumentano da +0,9% a +1,6%, e dei beni energetici non regolamentati, da +3,3% a +3,7%.

Di contro l’Istat segnala il forte rallentamento dei prezzi dei beni energetici regolamentati, in calo da +7,8% a +4,3%, e quello più contenuto dei prezzi dei beni alimentari non lavorati, da +1,9% giù a +1,0%, e lavorati, da +0,7% a -0,1%.

In questo quadro l’Istituto nazionale di statistica comunica che l'inflazione acquisita per il 2019 è pari allo 0,6% per l’indice generale e allo 0,4% per la componente di fondo cioè al netto di energetici e alimentari freschi.

Per quanto riguarda il carrello della spesa sono in frenata i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona che da +1,1% passano a +0,3%. In calo anche i prezzi dei beni ad alta frequenza d’acquisto che scendono da +1,5% a +1,1%.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO