Google nel mirino dell'Antitrust: abuso di posizione dominante?

google antitrust

L’Antitrust contro Google - Lo scorso 8 maggio l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti delle aziende che fanno capo al colosso dell’informatica: Alphabet Inc., Google LLC e Google Italy S.r.l.. L’accusa è quella di presunto abuso di posizione dominante in violazione dell’art. 102 del TFUE. Nell’ambito di questa delibera, nella giornata del 16 maggio, alcuni funzionari dell’antitrust con il supporto del Nucleo Speciale e degli uomini della guardia di Finanza hanno effettuato ispezioni presso alcune sedi delle società in oggetto.

Google è ormai accusata da tempo di detenere una posizione dominante nel mercato dei sistemi operativi per dispositivi mobili con Android, ma stavolta si sarebbe spinta oltre rifiutando di integrare in Android Auto l’app Enel X Recharge. Si tratta dell’applicazione di Enel tramite la quale gli utenti possono disporre di informazioni e servizi relativi alle batterie delle auto elettriche. Secondo quanto sostenuto dall’Autorità, escludendo l’app in oggetto da Android, Google sostanzialmente ridurrebbe i servizi a disposizione degli utenti, tra cui anche la possibilità di prenotare la colonnina di ricarica.

Google: "Collaboreremo con le autorità"

Perché questo limite? In sostanza, Google è più interessata a spingere Google Maps, l’app proprietaria che tra le altre cose fornisce agli utenti anche informazioni sulla localizzazione delle colonnine di ricarica delle auto elettriche e indicazioni per raggiungerle. Il procedimento dell’antitrust si concluderà il prossimo 30 maggio 2020, quando saranno rese note le sanzioni nei confronti dell’azienda. Intanto, attraverso un suo portavoce, Google si difende così:

"Android Auto è progettato pensando alla sicurezza, per ridurre al minimo le distrazioni e garantire che le app possano essere utilizzate in modo sicuro durante la guida. Stiamo rivedendo il provvedimento, continueremo a collaborare con le autorità per risolvere le loro preoccupazioni".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO