Corruzione, si è dimesso il sindaco di Legnano Gianbattista Fratus (Lega)

sindaco leghista di legnano arrestato

Il sindaco leghista di Legnano Gianbattista Fratus, arrestato due giorni fa insieme ad altri due membri della giunta comunale - il vicesindaco Maurizio Cozzi (FI), e l'assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini - con l'accusa di corruzione e turbativa d'asta si è dimesso.

A renderlo noto è stato l'avvocato che lo difende, Maira Cacucci, che ha confermato come le dimissioni siano state presentate lo scorso 16 maggio, il giorno del suo arresto, e prontamente comunicate al comune di Legnano tramite posta elettronica certificata.

Fratus sarà sentito lunedì durante l'interrogatorio di garanzia, ma oggi il suo avvocato ha fatto sapere che l'ormai ex sindaco di Legnano "è a disposizione della magistratura per chiarire la propria posizione".

Gianbattista Fratus si trova agli arresti domiciliari, così come Chiara Lazzarini, mentre per il vicensindaco Maurizio Cozzi è stato disposto il carcere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO