Austria, vicecancelliere Strache si dimette per un video compromettente

Ha chiesto scusa e ha ammesso l'errore.

Ha ammesso l'errore, ha detto che voleva fare il macho davanti a una bella donna (ma su twitter manda cuoricini e baci alla moglie...) e si è dimesso: Heinz-Christian Strache, vice-cancelliere austriaco, ha dovuto abbandonare la poltrona e uscire dal governo di Sebastian Kurz. Se l'è anche presa con i giornali che gli hanno teso una trappola e poi hanno aspettato di rivelare tutto proprio a una settimana dalle elezioni europee. E in effetti chi lo ha incastrato è stato furbissimo, furbo almeno quanto lui è stato pollo...

Infatti ieri è stato pubblicato un video in cui Strache incontra a Ibiza una donna, Aljona Makarowa, che si spaccia per la nipote di un oligarca russo e che si offre di investire circa 250 milioni di euro per comprare quote della stampa austriaca e in particolare del quotidiano Kronen Zeitung. Nel video si dice apertamente che quei soldi sono in nero e di provenienza ignota, ma Strache non si fa scrupoli e dice: "Se lei acquisisce la Kronen Zeitung tre settimane prima delle elezioni e ci mette al primo posto, possiamo parlare di tutto".

Strache promette alla donna favori di ogni tipo, inclusi appalti truccati, in cambio di soldi per la campagna elettorale. Inoltre dice di voler boicottare Hans Peter Haselsteiner, imprenditore austriaco che vive a Bolzano, promettendo di regalare i suoi appalti alla sedicente oligarca russa.

Il video è stato ripreso con una telecamera nascosta da parte di Der Spiegel e Süddeutsche Zeitung e la donna era solo un'adescatrice. Insomma, una trappola in cui Strache è caduto con tutte le scarpe e ora è stato costretto a dimettersi sia dal ruolo nel governo, sia dalla guida del suo partito, il FPOE. Anche un altro esponente che compare nel video, il capogruppo Johannes Gudenius, fa un passo indietro. In Italia si parla di lui anche perché è uno degli "amici europei" di Matteo Salvini.

Il video fa scalpore perché rende evidente il legame dell'ultradestra austriaca con la Russia, oltre a far emergere Strache come un personaggio viscido, pronto a qualsiasi trucco e qualsiasi illegalità per ottenere quello che vuole. Ora ha chiesto scusa anche al Presidente della Repubblica Alexander van Der Bellen, e a sua moglie Philippa. Però allo stesso tempo ha tirato in ballo anche i servizi segreti e i giornali dicendo che hanno condotto contro di lui una "campagna di disinformazione di insuperabile meschinità" e ha raccontato che quella serata a Ibiza si è svolta in un "crescendo alcolico" che lo ha portato a "comportamenti machisti" per far colpo sulla bella russa. La sua carriera politica potrebbe essere ormai conclusa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO