Prof sospesa, Di Maio: "Torni subito al lavoro"

Il caso di Rosa Maria Dell'Aria, la professoressa palermitana sospesa dopo che alcuni suoi studenti avevano accostato le leggi razziali al Decreto sicurezza di Matteo Salvini, continua a tenere banco tra manifestazioni in suo supporto e dichiarazioni di vicinanza da parte della classe politica, anche se al momento la donna risulta ancora sospesa.

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini si era detto disposto ad incontrare la docente e la stessa intenzione è stata manifestata dal Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, che ha però precisato di non poter intervenire in maniera diretta per ritirare la sospensione:

Penso che Salvini abbia dimostrato ancora una volta grande attenzione e grande sensibilità e spero di essere con lui quando incontrerà la docente. Voglio incontrarla anch'io. [...] Ritireremo la sospensione? Se il Ministro fosse chiamato in causa potrebbe anche intervenire, ma il Ministro non ha questa funzione, né questo compito. Ci sono degli uffici preposti. Il Ministro non è stato interessato né nell'avvio né nella conclusione dell'iter del caso specifico. Perciò evitiamo accuse di censura perché non hanno fondamento.

Ben diverso il tono adottato dal vicepremier Luigi Di Maio, che si è già messo in contatto telefonico con Rosa Maria Dell'Aria e ha auspicato il suo reintegro immediato dopo 40 anni di insegnamento:

Più che di un incontro, quell'insegnante ha bisogno di tornare al lavoro, spero al più presto. Dobbiamo volere questo come M5S e come governo.

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti ha lanciato una petizione online per chiedere il reintegro della professoressa, mentre il Presidente della Camera Roberto Fico ha speso delle bellissime parole nei suoi confronti:

Voglio dirle grazie per come è riuscita a fare il suo lavoro, permettendo ai suoi studenti di avere la libertà di elaborare, ragionare e riflettere. Di avere libertà di esprimersi.
È questo quello che la scuola deve fare, fornire gli strumenti perché i ragazzi sappiano approfondire e costruire le proprie opinioni. E contribuire all’approfondimento del dibattito, senza censura.
Se si raggiunge questo obiettivo, se si creano spazi liberi di espressione e confronto, non sta a nessuno giudicare il suo lavoro. E ai ragazzi dico: siate sempre curiosi e critici, ed esprimete le vostre perplessità, opinioni, preoccupazioni o soddisfazioni.
La politica e le istituzioni devono essere giudicate, devono essere criticate e soprattutto devono confrontarsi, senza avere paura delle critiche e dei giudizi.
In questi mesi ho spesso incontrato ragazzi delle scuole, a Montecitorio come nel resto d’Italia, e a loro ho sempre chiesto sincerità e franchezza.
Per fortuna in Italia ci sono tanti insegnanti come lei, professoressa. E mi auguro che ce ne saranno sempre di più in futuro.

Gentile professoressa Dell’Aria,

le scrivo per ringraziarla. Voglio dirle grazie per come è riuscita a fare il suo...

Posted by Roberto Fico on Saturday, May 18, 2019

Salvini e professoressa

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO