Conte ha incontrato i sindaci dei comuni terremotati: "Emendamenti per accelerare ricostruzione"

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è recato oggi in visita ad alcuni dei comuni del centro Italia colpiti dai terremoti del 2016 e 2017 per incontrare i residenti, fare il punto della situazione e discutere coi sindaci del territorio e le autorità locali.

Da tempo i cittadini colpiti dal sisma stanno aspettando che la situazione si sblocchi e che si possa finalmente partire con la ricostruzione, considerando che lo stato di emergenza nelle zone coinvolte è stato esteso fino al 31 dicembre 2019 e che fino a quella data tutto rimarrà bloccato.

Conte, accompagnato dal sottosegretario Vito Crimi, ha raggiunto oggi la cittadina di Norcia, in provincia di Perugia, ha incontrato i rappresentanti delle istituzioni locali insieme al capo dipartimento di Protezione civile Angelo Borrelli, il commissario straordinario per la ricostruzione Piero Farabollini e il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. A loro il premier ha fatto una promessa:

Il decreto è in fase di conversione, stiamo mettendo a punto degli emendamenti e non vogliamo sbagliare perché saranno quelli che ci aiuteranno a procedere più speditamente. [...] Siamo perfettamente consapevoli che ci sono delle comunità che soffrono, che ancora non individuano una prospettiva reale e vorrebbero restituita quella vita quotidiana e quel senso di comunità che si è perso col terremoto.

Il Presidente del Consiglio si è fermato brevemente ad ascoltare le proteste di un gruppo di terremotati in arrivo da Arquata del Tronto (AP) e da Camerino (MC), che pochi giorni fa erano scesi in strada anche a Roma per lamentare la lentezza degli interventi da parte del nuovo governo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO