Insulti razzisti a Kyenge: confermata condanna al leghista Borghezio

kyenge borghezio condanna

La Cassazione ha confermato la condanna per diffamazione aggravata dalla finalità di odio razziale nei confronti di Mario Borghezio, ex eurodeputato della Lega. Nei suoi confronti è stata confermata l’ammenda di 1.000 euro per aver insultato l’ex ministro Cecile Kyenge (Partito Democratico). I fatti risalgono al 29 aprile 2013, quando ospite della trasmissione radiofonica La Zanzara, su Radio 24 Il Sole 24 ore, Borghezio aveva apostrofato con epiteti razzisti l’allora ministra all'Integrazione.

La Corte di Cassazione ha oggi confermato il verdetto emesso in primo e in secondo grado: si attende ora che la Quinta sezione penale della Suprema Corte depositi le motivazioni della sentenza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO