Tajani: "Il Crocifisso per vincere le elezioni? Il Vangelo va vissuto, da Salvini appropriazione indebita"

Tajani attacca salvini crocifisso e vangelo salvini

Matteo Salvini di nuovo nel mirino di Forza Italia. Il presidente azzurro Silvio Berlusconi, super presente in tv e ovunque sia possibile in questi ultimi giorni di campagna elettorale, spiega: "Salvini continua a dire: io sono un uomo di parola, mantengo la parola, andremo avanti con questo contratto. Secondo me sono tattiche e chiacchiere elettorali".

Questa mattina Berlusconi era a Torino per la candidatura di Alberto Cirio alla presidenza della Regione Piemonte. Il leader di Forza Italia ha anche replicato a Giorgia Meloni secondo cui Fratelli d’Italia e Lega possono formare una nuova maggioranza, anche senza FI: "Chi vota il partito della Meloni dà spazio alla sinistra" ha detto l’ex premier.

Anche il vicepresidente forzista Antonio Tajani ha parlato di Salvini ma per criticare la sua campagna elettorale rosario in mano: "Sono un cattolico praticante, ho la stessa moglie da 30 anni, non sono un santo, ma il crocifisso l'ho a casa e lo venero in chiesa. Non abbiamo mai usato il crocifisso o il Vangelo per vincere le elezioni".

Secondo Tajani: "il Vangelo bisogna anche leggerlo e viverlo. Non si strumentalizza la fede, è una sorta di appropriazione indebita". Una critica già mossa al ministro dell’Interno dal mondo della Chiesa che ha accusato Salvini di usare i segni sacri "per le sue vedute disumane".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO