Palermo, Salvini incontra la Prof sospesa: "Mi ha fatto una bella impressione"

Salvini e professoressa

Matteo Salvini oggi era a Palermo per partecipare alle celebrazioni in ricordo della strage di Capaci. Approfittando di questa occasione il Ministro dell'Interno ha incontrato Rosa Maria Dell'Aria, la docente dell'Itc Vittorio Emanuele III di Palermo sospesa - con stipendio dimezzato - dal provveditorato per "non aver vigilato" su un compito svolto dai suoi studenti, nel quale gli stessi hanno paragonato le leggi razziali al Decreto Sicurezza.

L'incontro è avvenuto in prefettura, alla presenza del Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, dove l'insegnante è arrivata accompagnata dai suoi legali, Fabrizio La Rosa e Alessandro Luna, quest'ultimo figlio della stessa Dell'Aria. Al termine dell'incontro Salvini si è intrattenuto con la stampa: "La professoressa sospesa mi ha fatto una bella impressione. Mi ha ricordato una mia docente al liceo. Ci siamo confrontati con la docente, ma chiedete a lei perché non voglio interpretare il pensiero altrui. Mi ha detto che l'ultimo dei suoi pensieri e dei pensieri dei ragazzi era di accostarmi al duce e al ventennio. C'è stato un dibattito ampio sull'immigrazione e l'accoglienza con pensieri doverosi in classe. Io amo il confronto di idee diverse. Credo sia stato un caso politicamente esagerato. Ma a me interessa che l'insegnante torni in classe e che gli studenti crescano bene e informati".

Anche la docente ha parlato con i giornalisti, raccontando di ritenersi soddisfatta: "È stato messo in rilievo quanto il nostro impegno di docenti sia funzionale alla formazione dei giovani per poter creare i presupposti per una società giusta, tollerante, accogliente. Vogliamo formare giovani che siano attenti ai diritti e ai doveri e che siano soprattutto consapevoli. Questo pensiero è stato condiviso dai ministri. Sono contenta dei chiarimenti e del confronto avuto con loro. Si sta lavorando per trovare una soluzione anche al problema particolare (la sospensione, ndr). Tornerò a scuola il 27 maggio come previsto, il ministro Bussetti purtroppo ha chiarito anche questo aspetto: non ha potere sulle decisioni prese dal provveditore e c'è un iter che deve essere rispettato. Si sta lavorando ad una soluzione che sia conciliante".

Il Ministro Bussetti ha garantito che l'insegnante verrà reintegrata: "I tecnici hanno già individuato e trovato la soluzione per il provvedimento preso nei confronti della professoressa. È inutile raccontarvi i dettagli delle norme, saprete tutto. Sono molto felice e confermo quanto ha detto la professoressa, che è stato un colloquio più che sereno. Il messaggio forte lo ha lanciato prima lei, ovvero il ruolo del docente, la sua importanza come trave portante della formazione dei nostri giovani. Non viene smentito l'operato del provveditore, perché la soluzione rientra in tutte quelle che sono le regole come ha detto prima la professoressa".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO