Genova, la Procura apre due fascicoli sul pestaggio di Origone

La Procura di Genova ha annunciato l'apertura di due fascicoli d'indagine per fare chiarezza sul pestaggio di Stefano Origone e sugli altri fatti avvenuti ieri in Piazza Corvetto. Per il pestaggio del giornalista di Repubblica l'ipotesi di reato è quella di lesioni aggravate. Il primo obiettivo degli inquirenti è quello di identificare gli agenti responsabili dell'azione sconsiderata nei confronti del giornalista.

Ad annunciare l'apertura delle indagini è stato il Procuratore Capo Francesco Cozzi: "È assurdo che accadano fatti del genere. Il giornalista Origone era in piazza a svolgere il suo lavoro di cronista in modo pacifico e non so come possa essere stato scambiato per un facinoroso. Esprimo la mia più forte solidarietà e il rammarico forte perché è inconcepibile quanto successo".

L'indagine deputata all'identificazione dei poliziotti coinvolti nel pestaggio sarà affidata alla Squadra Mobile, ovvero alla stessa polizia. Secondo Cozzi non c'è nulla di strano perché "il clima del G8 è totalmente passato e fin dal primo mattino di oggi abbiamo raccolto massima collaborazione da parte delle forze dell’ordine, non abbiamo alcun motivo di dubitare sulla professionalità e onestà dei dirigenti di polizia".

Forse, a garanzia dello stesso corpo di polizia, sarebbe stato più corretto affidare le indagini all'Arma dei Carabinieri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO