Europee 2019, gli exit poll nei Paesi UE

L'Italia è l'ultimo Paese del continente europeo a chiudere i seggi e dare quindi il via allo spoglio e alla pubblicazione degli exit poll in attesa di avere i risultati che stabiliranno la nuova conformazione del Parlamento UE, ma in altri Paesi UE le operazioni di voto si sono già concluse da ore e gli exit poll sono già stati rilasciati.

In Germania in testa c'è l'Unione Cristiano-Democratica (CDU) guidata da Angela Merkel col 27,5% delle preferenze (in calo del 7,8% rispetto alla precedenti elezioni) seguita a ruota dal Partito dei Verdi, riuscito a diventare il secondo partito della Germania col 20,5% dei voti, scalzando quindi il Partito Socialdemocratico Tedesco (SPD) che si dovrebbe attestare intorno al 15,6% dei voti con un calo di oltre l'11% rispetto alle precedenti elezioni.

In Francia il crollo dei consensi di Emmanuel Macron si è tradotto con la vittoria del Rassemblement National (quello che fino allo scorso anno si chiamava Front National) di Marine Le Pen, primo partito col 23,2% delle preferenze, mentre La République En Marche sarebbe ferma al 21,9%, sempre secondo gli exit poll diffusi dalla stampa francese.

La Grecia avrebbe visto il trionfo del principale partito dell'opposizione, Nea Dimokatia (ND) di Kyriakos Mitsotakis, che secondo gli exit poll di Europe Elects avrebbe ottenuto il 36% dei voti, seguito da Syriza del primo ministro Alexis Tsipras, che diventa quindi il secondo partito col 27% delle preferenze.

Nessuna sorpresa, invece, per Malta, dove si è votato nella giornata di sabato 25 maggio. Il partito laburista del premier Joseph Muscat avrebbe ottenuto il 55% dei voti, seguito dal partito nazionalista col 37% delle preferenze.

La Finlandia ha registrato un calo dei populisti. I Veri Finlandesi, alleati con la Lega di Matteo Salvini, avrebbero ottenuto soltanto il 13,1%, quattro punti in meno rispetto al passato. A dominare, invece, sono i conservatori National Coalition Party col 20,9% dei voti, seguiti dai socialdemocratici col 16,7% e dai Verdi col 14,4%.

In generale, salvo pochissime eccezioni, queste elezioni europee hanno visto un aumento dell'affluenza rispetto al voto del 2014. Anche in Italia, stando agli ultimi dati diffusi alle 19, c'è stato un aumento rispetto alle ultime elezioni - dal 42,15% del 2014 al 43,85% di oggi - anche se meno rilevante rispetto altri Paesi UE.

elezioni europee 2019

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO