Giorgia Meloni: "Gli italiani non vogliono più il M5S. C'è una maggioranza Lega-Fratelli d'Italia"

La leader di FdI vuole andare al governo con Salvini, ma le serve una calcolatrice...

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, anche questa mattina è tornata in conferenza stampa per commentare i risultati delle elezioni europee, come già aveva fatto ieri sera. Parla ovviamente di un risultato storico per il suo partito, ma per quanto possa essere cresciuto le dà un po' troppa importanza rispetto a quanto i numeri dicono e anche rispetto a come continua a vederlo Matteo Salvini, che Meloni corteggia senza ritegno cercando anche di scaricare una volta per tutte Silvio Berlusconi.

Salvini, infatti, nella sua conferenza stampa circa un'ora prima di quella di Meloni, ha detto che il governo ha oltre il 50% di preferenze, contando dunque gli "amici 5 Stelle" con i quali intende continuare a governare, ben sapendo che la sua opinione ora peserà ancora di più e difficilmente potrà essere messa in discussione.

Giorgia Meloni, invece, vuole tornare al voto al più presto e vuole governare con la Lega dall'alto del suo 6,5%. Secondo la leader di Fratelli d'Italia è chiaro che gli italiani stiano scaricando il MoVimento 5 Stelle eppure, per quanto i pentastellati siano in caduta libera, calcolatrice alla mano, il 17,1% è ben più alto del 6,5%... E anche l'8,8% di Forza Italia è più alto del suo risultato, ma Meloni non ci pensa, perché si sente la più affine alla Lega e dunque, sostanzialmente, dice a Salvini: "Facci governare con te ché ti rompiamo meno le scatole di tutti gli altri". Infatti solo quello potrebbe essere il vero motivo per cui Salvini dovrebbe scegliere lei come principale alleato.

Giorgia Meloni avrà circa sei europarlamentari e lei stessa ha ammesso che i partiti anti establishment come il suo non hanno la maggioranza e che alla guida della Commissione Ue si prospetta un'altra "ammucchiata". In conferenza stampa ha esordito dicendo:

"Siamo l'unico partito dopo la Lega che cresce anche in termini assoluti. Abbiamo il 50% di voti in più rispetto alle politiche. Cresciamo da tutti i punti di vista e su tutto il territorio italiano. Cresciamo in modo graduale, non con gli exploit di altri movimenti, ma con il voto di chi guarda con serietà alle proposte dei partiti politici. Siamo il secondo partito del centro-destra in Veneto, Friuli e tutto il Centro Italia. Le nostre tesi hanno funzionato molto bene nel Sud dove abbiamo alcune punte straordinarie come il Calabria al 10%, in Sicilia all'8% e in Puglia a circa il 9%"

Poi ha aggiunto:

"Questo non è un punto di arrivo, ma di partenza, noi diamo una casa a tutti gli elettori di centrodestra che non si riconoscono nella Lega. Fratelli d'Italia è un partito con cui fare i conti, è uno dei principali partiti nello scenario italiano"

E ha attaccato i 5 Stelle:

"Gli italiani hanno lavorato per disegnare un'altra maggioranza diversa rispetto a quella che c'è oggi alla guida dalla nazione. C'è un'altra maggioranza possibile formata da Lega e FdI, gli italiani hanno detto chiaramente che non vogliono il M5S. A Salvini dico di ascoltare gli italiani, perché si può fare un governo che può fermare l'immigrazione e faccia la tassa piatta, che abolisca il reddito di cittadinanza e reinvesta quelle risorse. Vedremo cosa farà nelle prossime settimane, quali saranno le scelte. Ma il fatto che gli italiani abbiano configurato un'altra maggioranza possibile dice al Presidente della Repubblica che qualora questo governo non andasse avanti non c'è spazio per un governo tecnico, c'è una maggioranza alternativa"

Rispondendo alle domande dei giornalisti, che provavano a riportarla sulla terra, Meloni ha ribadito:

"Hanno chiesto un governo senza i 5 Stelle, un governo che non stia a litigare su tutto. Adesso non posso che chiedere a Salvini di ascoltare gli italiani. C'è una possibilità alternativa di fare un governo che possa risolvere i problemi degli italiani senza stare a discutere su ogni argomento. Non so se gli strali che abbiamo visto volare in queste ultime settimane possono essere facilmente superati"

E su Salvini:

"Non so se la scelta di Salvini sia una scelta tattica. Mi pare che gli italiani abbiano detto chiaramente che i 5 Stelle non li vogliono"

Quando le hanno fatto notare che in Parlamento non è che abbia chissà quanti parlamentari, Meloni ha detto:

"Io non ho parlato di numeri in Parlamento, ma parlo di elezioni, questa maggioranza ci offre una garanzia e cioè che se cade questo governo, non c'è spazio per un governo tecnico, ma si torna a un voto immediato"

Poi, a livello, europeo, ha detto:

"La riflessione va fatta sul fatto che il PPE preferisce continuare con un europatto del Nazareno invece di allearsi con i partiti di destra"

Quando le è stato chiesto realisticamente quando si andrà a votare e se Fratelli d'Italia vuole governare solo con la Lega, senza Forza Italia, Meloni ha risposto:

"Quando si andrà a votare non dipende da me, per me si potrebbe andare subito. Sul ruolo di Forza Italia una cosa è chiara: una maggioranza possibile c'è anche senza Forza Italia. Mi piacerebbe capire cosa faranno in Europa, se faranno di nuovo un'alleanza con i socialisti"

Giorgia Meloni

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO