Vertice Ue, si tratta sul nuovo presidente della Commissione: i candidati di Macron e Merkel

Chi sono i papabili per la poltrona di nuovo presidente della commissione europea dopo la tornata elettorale che ha ridisegnato la geografia politica del parlamento Ue? Tre i nomi in pista, più un outsider. Oggi con il primo vertice dei capi di stato e di governo dell’Ue sono partite le trattative.

In ossequio al principio dello Spitzenkandidat (candidato di punta), per il quale sono i capilista ad assumere l’onore e l’onere della candidatura, il candidato del Ppe era ed è Manfred Weber. Candidato dei popolari e della cancelleria tedesca Angela Merkel. L’altro nome è quello di Frans Timmermans, il capolista e candidato del Pse.

Ma non avendo né i Popolari né i Socialisti i numeri per formare una maggioranza autonoma, a causa dell’avanzata dei sovranisti da un lato e dei liberali di Alde dall’altro, si prepara la grande alleanza. Una grosse koalition con “l’incomodo”, per Berlino, dei liberali di cui il presidente francese Emmanuel Macron è pronto a farsi emblema, per una nuova Europa non più a trazione tedesca.

E infatti, a parte il terzo nome, quello della candidata liberale alla commissione Ue, l’apprezzatissimo commissario alla concorrenza Margrethe Vestager, spunta in queste ore un quarto nome, quello del candidato di Macron: Michel Barnier, negoziatore Ue per la Brexit, dal curriculum politico formidabile e con esperienza da vendere. Al servizio di una nuova Europa targata Francia. L’obiettivo minimo di Macron per Barnier sarebbe la presidenza della Commissione e per farlo starebbe lavorando a un patto tra liberali e socialisti.

Il tutto in un quadro di bilanciamenti tra commissari, membri del Consiglio e le altre nomine di peso (Presidenza del Parlamento, Alto rappresentante per gli affari esteri, Bce) che eviterà rotture tra Parigi e Berlino, spiegano fonti diplomatiche.

candidati presidente commissione ue

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO